Alfa Romeo Giulietta, il concept del nuovissimo modello

Come sarebbe la nuova Alfa Romeo Giulietta? Se l'è chiesto un famoso designer. E la risposta è quanto mai prelibata. Peccato di gola, però: non ci sarà nessun restyle entro i prossumi due anni.

269
Consiglia
Stelvio, Giulia ma non dimentichiamoci la Giulietta: è con lei che l’Alfa Romeo si è catapultata in un nuovo e personalissimo tempo delle melle. L’azienda del gruppo FCA sta sbarcando il lunario nei mercati di tutto il mondo riaffermando uno stile che era riuscito a catturare i cuori degli appassionati ma che sembrava essere definitivamente sepolto tra le maglie del tempo.Ma il progetto del Biscione è soltanto all’inizio poiché, ascoltando i rumors che ci giungono tra una fiera e l’altra, il progetto Alfa consisterebbe in una serie di ben nove nuovi modelli da lanciare entro il 2021 con un ritmo superiore ai due esemplari l’anno. Un piano sì ambizioso ma che oggi non sembra fuori portata. Qualche tempo fa Reid Bigland, Amministratore delegato di Alfa Romeo e Maserati, nonché pupillo di Marchionne, aveva deliberatamente esposto gli obiettivi del brand: “contrastrare innanzitutto i brand tedeschi, ma in punta di piedi“. Più laconico che mai, ha poi aggiunto: “Il nostro non è un progetto a breve termine che si esaurirà tra un paio d’anni, ma piuttosto un progetto a lunga scadenza“.In canna, pronte per essere sparate, alcune prelibate cartucce: innanzitutto una berlina “ammiraglia”, più grande della Giulia; un SUV grande, più dello Stelvio ed un altro, invece, dalle dimensione più contenute per rientrare nel segmento C; un restyling radicale delle 124 4C Coupé e Spider; un veicolo tutto nuovo che richiami i fasti della 8C, sportiva nel cuore e, infine, le nuove generazioni di Brera, Spider e Giulietta.Vediamo, allora, come potrebbe presentarsi questa rielaborazione della gloriosa Giulietta.L’articolo prosegue nella pagina successiva >>

L'articolo continua

Aggiungi un commento