Animale investito con la macchina? Ecco cosa fare

Quando per strada si vede un animale ferito dopo un incidente, bisogna subito prestargli soccorso. Vediamo le differenze a seconda degli animali e dei casi

La città di Volterra, in provincia di Pisa, ha proposto un importante progetto per prevenire gli incidenti stradali con gli animali. La fauna, composta da cinghiali e caprioli, che transita lungo i 6 km della strada provinciale 439 dir, si scontra spesso con le macchine in transito. Per risolvere questo problema è stata proposta l’installazione di dissuasori sonori e visivi che saranno in grado di prevenire gli incidenti tra uomini ed animali. Si spera che questo sistema possa venire adottato anche in altre strade del nostro paese, ma intanto come ci si deve comportare in caso di incidente con un animale?

Chi contattare

I privati che si adoperano per il soccorso dell’animale devono sostenere ogni spesa personalmente, ad eccezione degli animali non di proprietà sui quali la competenza è del pubblico. In caso di qualsiasi emergenza in alcune regioni e province si può già contattare il 112, il nuovo numero unico d’emergenza, che però non è ancora esteso completamente in tutta Italia. Se si causa un incidente ferendo un animale bisogna subito contattare il servizio veterinario dell’ASL di competenza territoriale per un intervento immediato di soccorso, nel caso in cui non si conosca il numero, occorre contattare il centralino dell’ASL. Se invece non si è causato l’incidente con l’animale ma si assiste ad un’omissione di soccorso, bisogna assolutamente annotarsi le prove, come ad esempio modello e targa dell’auto che ha investito l’animale, e chiamare le Forze dell’ordine: il Corpo Forestale al numero numero 1515, i Carabinieri al numero 112, la Polizia di Stato al numero 113, la Guardia di Finanza al numero 117, le Polizie Locali, Municipali, Provinciali chiamando il centralino comunale o provinciale.

Animale domestico

Quando l’animale vittima dell’incidente è un cane o un gatto, è necessario prestare la massima attenzione nell’avvicinarsi, in quanto l’animale potrebbe spaventarsi ed avere una reazione imprevedibile. In mancanza di un numero di pronto soccorso specifico e pubblico per animali feriti, occorre rivolgersi ai servizi veterinari dell’ASL di competenza territoriale se l’animale non è di proprietà. Queste associazioni sono obbligate per legge ad intervenire per il soccorso all’animale non di proprietà ed inoltre devono essere reperibili di notte e anche nei giorni festivi. Il mancato intervento dei servizi veterinari dell’ASL di competenza è denunciabile poiché si tratta di un servizio pubblico.

Animale selvatico

Quando l’animale vittima dell’incidente è selvatico, occorre contattare la Polizia provinciale competente per territorio, oppure il Corpo Forestale dello Stato al numero nazionale 1515, il quale ci metterà in contatto con la stazione del Corpo forestale più vicina al luogo di ritrovamento. Quest’incarico è esercitato anche attraverso le Regioni-Province Autonome e le Province, infatti sono proprio queste ultime che devono avere un Centro o avvalersi dell’attività di terzi per il recupero degli animali vittime di incidenti.

Aggiungi un commento