21 Mar 2019 | Aggiornato alle 19:12

Il fascino della Aston Martin: la DBR1, l’inglese più costosa della storia

La vettura, utilizzata nel motorsport e nel cinema, è stata venduta all'asta nel 2017 a 22,5 milioni di dollari

14 febbraio 2019 14/02/2019
Aston Martin

Il mondo dei motori ha un fascino indiscutibile per ogni appassionato che ama guardare, anche se spesso solo da lontano, i modelli che hanno fatto la storia. Riuscire a ottenere un riscontro va al di là del trascorrere del tempo non è però mai semplice: i fattori che condizionano il giudizio del pubblico sono diversi, ma il numero di vetture vendute è solo uno di questi. Ci sono infatti vetture che riescono ad acquisire un valore notevole grazie anche all’utilizzo che ne viene fatto: un esempio di questo è dato dalla Aston Martin DBR1, venduta per ben 22,5 milioni di dollari. Numeri di questo tipo la rendono la vettura inglese più costosa di sempre.

Numeri da record

Le auto sono uno dei prodotti più presenti alle aste, anche se inevitabilmente a poterne entrare in possesso, in virtù dei costi non propriamente accessibili, possono essere solo pochi fortunati. Nel corso di queste occasioni il ricavato che si riesce a ottenere è davvero interessante e consente di mettere a segno veri e propri record.

Il primato in ambito britannico spetta proprio a una vettura prodotta in Inghilterra, la Aston Martin DBR1, venduta nel 2017 a 22,5 milioni di dollari durante l’asta organizzata da RM Sotheby’s a Monterey. Un risultato che ha permesso di superare il primato che fino a quel momento era detenuto dalla DB4/GT Zagato, venduta nel 2015 a “soli” 14,3 milioni di dollari.

L’Aston Martin DBR/1 in pista (Foto: Flickr)

La vettura è stata costruita tra il 1956 e il 1958 in edizione limitata: si contano infatti solo cinque esemplari. Le potenzialità di questo messo sono indiscusse e sono state testimoniate sul campo: sono ben 18 le corse vinte. In nove occasioni ha avuto la possibilità di rendere parte a competizioni storiche quali la 24 Ore di Le Mans – primo e unico successo del marchio nella gara francese – e la 1000 km del Nurburgring, una gara di resistenza che solo pochi veicoli sono in grado di reggere.

I famosi che l’hanno scelta

Il valore di questo modello è stato accresciuto anche da chi nel corso degli anni ha avuto la possibilità di guidarla almeno una volta. Questa celebre Aston Martin ha ottenuto infatti risultati importanti nel motorsport grazie a piloti di successo quali Stirling Moss e Jack Brabham. Il primo vanta un record particolare: è infatti quello che ha vinto il maggior numero di Gran Premi, pur senza mai laurearsi campione del mondo. Il secondo ha invece conquistato tre Mondiali di Formula Uno. Al volante di questa celebre vettura ci sono poi stati anche Carroll Shelby e Roy Salvadori.

L’Aston Martin DBR/1 su strada (Foto: Flickr)

Anche il mondo del cinema è rimasto affascinato da questo modello della casa automobilistica britannica. Si deve risalire al 1959 per ricordare l’apparizione della DBR/1 in scena: in quell’anno è infatti apparsa all’interno del film L’urlo e la luna con Yul Brynner, Joanne Woodward e Margaret Leighton.