"Più veloce dei pedoni": ciclista multato per eccesso di velocità Chilometrando
22 Oct 2018 | Aggiornato alle 08:47

“Più veloce dei pedoni”: ciclista multato per eccesso di velocità

Il verbale della sanzioni, pari a 20 euro, è stato pubblicato su Facebook ed è diventato virale

7 giugno 2018 07/06/2018
ciclista

Rispettare i limiti di velocità quando si è in strada è fondamentale non solo per evitare possibili sanzioni, ma soprattutto per non causare pericoli a se stessi o agli altri. A doversi comportare in maniera diligente sono soprattutto le persone al volante di ogni tipo di veicolo a motore, ma in realtà si può rischiare di incorrere in una multa anche se ci si trova in sella a una bicicletta. Ne sa qualcosa un ciclista austriaco, fermato dall’autovelox perché andava più veloce dei pedoni.

Un eccesso di velocità davvero particolare

Un ciclista che si trovava in sella alla sua bicicletta nei pressi di Linz, in Austria, è stato in questi giorni al centro di una vicenda davvero surreale. L’uomo è stato infatti sorpreso dall’autovelox posizionato su quel tratto di strada mentre si muoveva a 20 km/h, in una zona in cui il limite in vigore era pari a 10 km/h. La multa, pari a 20 euro, è stata così inevitabile, anche se in realtà non stava causando alcun pericolo agli altri utenti.

Particolare la motivazione indicata nella sanzione, dove si sosteneva che lui avesse un’andatura “più veloce dei pedoni“. Il verbale è stato pubblicato su Facebook, dove ha scatenato un’accesa discussione tra gli iscritti al popolare social network. In breve tempo la sua vicenda è inevitabilmente diventata virale. A confermare l’accaduto è stato anche David Furtner, addetto all’ufficio stampa della Polizia locale.

Il verbale della multa inflitta al ciclista (Foto: Facebook)

La multa si sarebbe potuta evitare?

Quanto accaduto al ciclista non può che far riflettere. A spiegare meglio quale sia stata la motivazione che abbia spinto la polizia locale a infliggere la sanzione all’uomo è Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei diritti”, che invita anche chi si sposta sulle due ruote a prestare attenzione ai limiti in vigore sulle strade. L’autovelox, infatti, viene solitamente utilizzato proprio per colpire chi può causare un pericolo agli altri con una velocità eccessiva.

Un autovelox presente sulla strada (Foto: Motori – Fanpage)

D’Agata sottolinea infatti che “se l’uomo fosse andato alla medesima velocità su uno skateboard o su dei pattini, non sarebbe stato multato perché sarebbe stato considerato un pedone”. Chi ama trascorrere il proprio tempo libero in bicicletta non può quindi che diventare più scrupoloso se non vuole fare in modo che a piangere sia il proprio portafoglio.

 

Foto immagine in evidenza: Strade e autostrade.it