Ferrari Portofino: il gioiello di Maranello brilla al Salone di Francoforte

L'ultima nata in casa Ferrari ha ammaliato il pubblico di Francoforte: la Portofino è un mix riuscito di aggressività, comfort e classe senza pari



In pochi avevano dubbi: la regina del Salone di Francoforte è la nuova Ferrari Portofino. Gran Turismo dal motore V8, monopolizzerà con facilità il segmento delle coupè-cabriolet più carismatiche per via del suo mix tra sport, eleganza e comfort abilmente riuscito. Sostituisce nei listini della casa di Maranello l’ormai pensionata California. In occorrenza dei suoi primi 70 anni di vita la Ferrari sta facendo davvero le cose in grande — come se usualmente l’antifona fosse diversa — presentando il suo secondo modello dell’anno a fronte di una stagione incredibilmente positiva. Nei primi sei mesi del 2017 la Rossa ha battuto cassa per 1.74 miliardi di euro a fronte degli 1.48 miliardi del medesimo semestre 2016; un trend positivo del 17%, che punta agli oltre 3.3 miliardi di euro di ricavi finali.

portofino2

Cosa nasconde

Il propulsore, tipico V8 turbo “di casa”, appartiene alla famiglia di motori che nel biennio 2016 e 2017 ha vinto il premio International Engine of the Year. Sviluppa 600 CV, capace di scattare da 0 a 200 km/h in soli 10.8 secondi con una punta di velocità massima dichiarata superiore ai 320 km/h. Ma non solo: la nuova decappottabile di Maranello strizza l’occhio all’abitabilità on-board e alla gestione comoda degli spazi, risultando di fatto la più potente e prestazionale convertibile in circolazione. Per i feticisti del tempo e dei numeri: da coupè a berlinetta scoperta in 14 secondi, anche in movimento.

portofino3

Non solo Portofino



Il prezzo di vendita parte dai 200mila euro. Al Salone sono presenti due esemplari: una in colorazione rosso Portofino, tributo al suggestivo borgo ligure da cui il modello prende il nome; una in Grigio Alluminio Opaco, per ricordare la lega leggera con la quale è costruita. A spalleggiare le due gemme appena presentate, inoltre, la Ferrari ha inserito negli stand anche una GTC4Lusso in Blu America, una 812 Superfast con il nuovo Grigio tristrato e una 488 GTB in Rosso Formula Uno. Spalla non è però la 488 Spider in edizione speciale, forte di una livrea ispirata dalla Ferrari 500 Mondial Spider del 1954. La stessa che fu carrozzata da Pininfarina per il gentlemen driver Porfirio Rubirosa.



Aggiungi un commento