Inviati avvisi di pagamento per multe del Comune di Lecce: ecco cosa fare

Lo Sportello dei Diritti invita gli automobilisti coinvolti a verificare la propria situazione: in molti casi si tratta di verbali annullati

Sono migliaia gli automobilisti messi in allarme negli ultimi giorni dopo avere ricevuto avvisi di pagamenti relativi a multe che non sarebbero state pagate. Le sanzioni sono state emesse ormai diversi anni fa dalla Polizia Municipale di Lecce. Le proteste da parte di chi si trova in questa situazione non sono mancate, convinti di di non avere alcun debito. A chiarire la situazione è lo Sportello dei Diritti, che invita i cittadini a non pagare: si tratta infatti di verbali annullati.

Avviso per multa non pagata? Attenzione

Ricevere un avviso per il mancato pagamento di una multa rappresenta spesso un colpo al cuore per le tasche già provate di molti automobilisti. La situazione diventa ovviamente più grave in caso di mancato pagamento, soprattutto se dal momento dell’infrazione è ormai passato diverso tempo.

Si tratta di un problema che diversi cittadini stanno conoscendo negli ultimi tempi. Sono davvero numerosi infatti quelli che hanno ricevuto avvisi di pagamento bonari per sanzioni commesse già qualche anno fa rilevate dalla Polizia Municipale di Lecce.

Le persone coinvolte hanno ricevuto presso il proprio domicilio le lettere, che hanno generato però non poca sorpresa. In molti casi ci si riferisce a verbali che erano stati già archiviati in seguito a ricorsi presentati e accolti dal prefetto o dal Giudice di Pace operante nel capoluogo pugliese.

Il monito dello Sportello dei Diritti

Chi stesse pensando di saldare l’importo richiesto per timore di sanzioni ancora più elevate può stare tranquillo. A sottolinearlo è Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, associazione che opera da tempo in difesa dei diritti dei consumatori.

L’ente ha infatti effettuato le opportune verifiche in seguito alle segnalazioni ricevute e ha riscontrato che tutte quelle multe erano state già annullate. Chi è in possesso di un avviso di pagamento bonario dovrebbe quindi verificare a quale infrazione si riferisce: in caso di accoglimento del ricorso l’importo non è certamente dovuto.

Aggiungi un commento