Scovati ladri hi-tech: rubavano le auto senza forzare le serrature Chilometrando
15 Aug 2018 | Aggiornato alle 22:41

Scovati ladri hi-tech: rubavano le auto senza forzare le serrature

Le telecamere di un circuito chiuso hanno ripreso degli abili ladri alle prese con un furto di una Mercedes di lusso, che non hanno minimamente "sfiorato".

3 aprile 2018 03/04/2018

Si evolve il mondo, si evolvono i ladri. È quanto emerge significativamente dalle telecamere di un circuito chiuso del quartiere Elmdon di Solihull, cittadina inglese vicino Birmingham e sede, peraltro, di Land Rover. Nelle immagini che seguono è possibile assistere ad un furto hi-tech ai danni di una Mercedes di lusso: mentre un criminale si avvicinava alla portiera del veicolo, l’altro si è invece lanciato verso la porta dell’abitazione accanto. A quel punto è stato abilmente azionato un relé, che ha captato la sequenza di sblocco della vettura e l’ha poi riprodotta, consentendo un libero accesso all’automobile, prontamente rubata.

Come funziona

Furti di questo tipo sono possibili solamente in caso di vetture dotate di sistema “keyless”, cioè di accensione e di apertura senza alcun tipo di serratura fisica, che si sbloccano non appena la chiave o il circuito riconosciuto come “chiave” è sufficientemente vicino all’auto. Così un ladro si posiziona vicino la macchina con un trasmettitore mentre un complice, invece, ha il compito di avvicinarsi il più possibile all’eventuale “chiave reale” con un secondo trasmettitore. Questo, captato il segnale di sblocco, lo trasmette al primo: il sistema dell’auto, allora, crede che la chiave sia vicina e consente l’accesso.

GUARDA IL VIDEO: