Lamborghini Huracán Performante: record al Nurburgring

La nuova Lamborghini Huracán Performante, presentata al Salone di Ginevra, segna già un grande record sul circuito del Nurburgring

Prima dell’attesissimo debutto al Salone di Ginevra, la nuova Lamborghini Huracán Performante ha girato sul circuito tedesco del Nurburgring Nordschleife mostrando le proprie potenzialità: infatti ha segnato un giro record nel suo unico tentativo.

Le caratteristiche

La Lamborghini Huracán Performante è stata realizzata con tecnologia in fibra di carbonio forgiata e alluminio, che ha permesso una riduzione del peso di ben 40 kg. Il design riprende le linee pure della Super Trofeo Lamborghini, con un frontale tagliente e sofisticato, mentre gli interni sono realizzati completamente in Alcantara leggera e scura, con i nuovi display digitali configurabili in base alla modalità di guida. Il motore è il più potente V10 mai prodotto da Lamborghini: una potenza di 640 cavalli a 8000 giri/minuto ed una coppia massima di 600 Nm, accoppiato alla trasmissione LDF a 7 velocità.

La Lamborghini Huracán Performante è dotata del sistema Aerodinamica Lamborghini Attiva (ALA) che offre una variazione attiva del carico aerodinamico per una maggiore deportanza o minore resistenza aerodinamica. La supercar è in grado di raggiungere i 100 km/h in soli 2,9 secondi ed i 200 km/h in appena 8,9 secondi, la velocità massima è superiore a 325 km/h e con uno spazio di frenata da 100 a 0 km/h in 31 metri. Il costo della nuova Lamborghini si aggirerà intorno ai 240.000 euro e le prime consegne sono previste per l’estate 2017.

238865_big

Il record

Il 5 ottobre 2016 la Lamborghini Huracán Performante, dopo i controlli di pista ufficiali, aveva a disposizione solo 15 minuti per tentare di stabilire un record sul giro e ci è riuscita: infatti ha impiegato 6:52.01 minuti per percorrere i 20,6 km del Nurburgring. La Lamborghini ha così abbassato di ben 5 secondi il precedente miglior tempo fatto segnare da una Porsche 918 Spyder. Durante il test erano presenti sia gli ingegneri del reparto R&D, che i tecnici e i piloti, insieme a Stefano Domenicali, presidente e AD di Automobili Lamborghini, e Maurizio Reggiani, Membro del Board per la Ricerca e Sviluppo. A guidare la supercar era il pilota Marco Mapelli, collaudatore Lamborghini che nel 2015, sullo stesso circuito, ha realizzato un tempo inferiore ai sette minuti alla guida di una Aventador SV.

Stefano Domenicali ha dichiarato: “Volevamo conquistare la vittoria sul circuito del Nurburgring prima del lancio della Performante: una vera sfida in termini di condizioni atmosferiche e disponibilità del circuito. Alla fine abbiamo realizzato il record della pista e lo abbiamo addirittura migliorato di qualche secondo”. Insieme al team di Lamborghini, al Nurburgring erano presenti i rappresentanti di Pirelli, la quale ha sviluppato gli pneumatici pensati specificamente per la Huracán Performante: gli stessi pneumatici Pirelli Trofeo R disponibili per le vetture destinate ai clienti.

Aggiungi un commento