23 Apr 2019 | Aggiornato alle 16:43

I 10 modelli più significativi dell’Era Marchionne

Marchionne ha trovato un'azienda allo sbando e l'ha resa di nuovo grande, ripercorriamo questo piccolo prodigio attraverso le auto più suggestive

26 novembre 2018 26/11/2018

Quando Sergio Marchionne prese le redini dell’azienda, la Fiat era un’industria allo sbando sull’orlo della bancarotta. E non solo: l’immagine che essa produceva tra gli automobilisti e in generale nel mondo dell’automotive era scadente, storta, mediocre. Il veleno di una nobilità decaduta, ecco. Ma Marchionne, “il manager senza cravatta” ha ribaltato il trend e ha riportato il marchio in vetta al settore.

Non staremo qui a ripercorrere le manovre gestionali di Marchionne, comunque non prive di scelte discutibili. Lo scopo dell’articolo è quello di ripercorrere la scalata ai vertici della rinata FCA attraverso i modelli più significativi che, nelle vendite quanto nell’immaginario collettivo, sono riusciti a far breccia nel tessuto sociale.

Abbiamo selezionato dieci modelli di automobile che, per quanto non progettati in prima persona da Marchionne, ne sono stati in qualche modo condizionati: per il posizionamento o per la modifica di un dettaglio, per lo spirito con la quale sono stati ideati o semplicemente per il nome che portano.

Ecco, dunque, i dieci modelli FCA più significativi dell’era Marchionne.

L’articolo prosegue alla pagina successiva:

1 di 11L'articolo continua