Stanca della velocità delle auto, usa un phon per "fermarle"

Semplice ed ingegnosa la trovata di un donna inglese che, stanca dell'alta velocità lungo la strada di casa, ha deciso di scendere in campo in prima persona

Chi vive ai bordi di strade ad alta percorrenza sa quanto possa essere fastidioso sentir sfrecciare le auto praticamente ventiquattro ore al giorno. Non c’è solo il pericolo fisico dovuto alle elevate velocità, ma anche l’inquinamento acustico, così fastidioso da dissuadere ad uscire dal proprio uscio di casa.

Lunga una di queste rotte, vive Jean Brooks, casalinga britannica di 64 anni originaria di Hucknall, piccola cittadina immersa nella contea di Nottingham. La donna, già molto conosciuta nella comunità per la sua attività di motociclista, trascorre buona parte del proprio giorno all’esterno della propria casa, sul cui prato ha creato un piccolo chiosco laddove organizza le sue molteplici opere di beneficienza.


Che tranello, Mrs. Brooks!

Il rapporto di Mrs. Brooks con la strada davanti casa è sempre stato conflittuale. Il punto di rottura è arrivato quando, qualche mese fa, alcuni giovani hanno iniziato a sfrecciare ad altissima velocità sui propri quad e moto, apparentemente per far colpo sulle proprie giovani partner. Da qui, la decisione di sfruttare il condizionamento psicologico degli automobilisti o motociclisti per rallentarli. Il mezzo è efficace quanto spiccatamente casalingo: un phon.

La strada ha la sua paladina

La scelta non è stato chiaramente casuale. Ciò che ha reso un banale asciugacapelli un’arma contro la velocità è la sua somiglianza con la ben più efficace Speed Gun, usata talvolta anche lungo le nostre strade. Ovviamente l’effetto è stato immediato, tanto d’aver attirato anche le attenzioni della redazione locale della BBC, che si è occupata di girare un reportage diventato ben presto virale. “Quando le auto e le moto sfrecciano lungo la tua strada, è tuo dovere fermarle afferma Lady BrooksLungo questa strada abito io, la mia famiglia, i miei amici ed i loro figli. Il mio compito è rendere questa strada più sicura per tutti loro. Non sapete nemmeno quante auto rallentano di colpo quando mi vedono ed è tutto grazie ad un semplice phon. Chiunque, se preoccupato dalla velocità sulle proprie strada, dovrebbero dotarsene.”

Tuttavia, la fama ricevuta ha avuto un effetto collaterale. Nessuno cade più nel tranello di Jean, ma la sua crociata continua ed ora le persone rallentano anche per dedicare un saluto a questa novella paladina della prudenza sulle strade.

Aggiungi un commento