Indiani interessati a Ducati: in arrivo offerta di Eicher Motors

La proposta ufficiale dovrebbe aggirarsi intorno ai 2 miliardi di dollari e dovebbe essere presentata entro la fine di settembre

Ormai da qualche tempo si parla di una possibile vendita di Ducati, attualmente controllata dal gruppo Volkswagen. Il colosso tedesco, infatti, si trova a dover gestire le conseguenze dello scandalo Dieselgate e diventa quindi quasi inevitabile dover ridurre, almeno parzialmente, le spese. A sorpresa, secondo quanto rivelato dall’Economic Times, tra i più interessati all’acquisto ci sarebbero gli indiani di Eicher Motors, che sarebbero pronti a presentare un’offerta pari a ben 2 miliardi di dollari. L’indiscrezione è stata rilanciata anche dall’agenzia di stampa Reuters.

Un’offerta quasi irrinunciabile

Quando un’azienda si trova in una situazione difficile sul piano economico, diventa quasi inevitabile valutare in modo opportuno ogni mossa e cercare di “tagliare” alcune spese ritenute superflue. Ormai da qualche tempo, sin dallo scoppio del caso Dieselgate, il gruppo Volkswagen sa bene cosa significhi.

Proprio questo ha contribuito al diffondersi di voci relative alla vendita di Ducati, una delle realtà più apprezzate da chi opera nel mondo dei motori. A breve l’operazione potrebbe effettivamente arrivare alla conclusione. Dopo l’interesse manifestato da Harley Davidson e dalle famiglie Bonomi e Benetton, è spuntato recentemente un nome a sorpresa: si tratta di Eicher Motors, gruppo indiano che possiede già Royal Enfield, che sarebbe in procinto di presentare una proposta da ben 2 miliardi di dollari. I rumors sono stati diffusi dall’Economic Times e rilanciati anche dall’agenzia Reuters.

Si attendono conferme ufficiali

Almeno per ora nessun esponente del gruppo Volkswagen ha voluto commentare le indiscrezioni sul futuro di Ducati. Già dal mese di aprile il colosso teutonico ha però dato l’incarico alla banca di investimenti Evercore di valutare possibili proposte.

Solo qualche giorno fa il processo di vendita sembrava essersi fermato. Secondo un’indiscrezione raccolta in esclusiva da Reuters, la decisione sembrava essere nata a causa dell’opposizione dei sindacati e di alcune divergenze di vedute strategiche all’interno del gruppo. Ora l’interesse degli indiani potrebbe comunque scardinare nuovamente la situazione. In base a quanto indicato dal giornale economico, le intenzioni dei possibili acquirenti sarebbero serie: Siddharta Lal, CEO di Eicher, starebbe mettendo a punto la sua proposta dal punto di vista strutturale e finanziario grazie al supporto di una serie di banche e di società di consulenza. L’offerta dovrebbe arrivare prima della scadenza dei termini di presentazione, quindi entro la fine del mese di settembre.

Non resta quindi che attendere per avere ulteriori conferme o smentite.

Aggiungi un commento