Le 5 moto più belle degli anni ottanta

Per quanto i tempi cambino, gli stilemi si evolvano e la tecnologia progredisca, non si può essere un vero appassionato di motociclismo senza riuscire a catturare e a capire la bellezza…

9462
Consiglia
Per quanto i tempi cambino, gli stilemi si evolvano e la tecnologia progredisca, non si può essere un vero appassionato di motociclismo senza riuscire a catturare e a capire la bellezza di alcune moto del passato, soprattutto quelle che hanno determinato la storia delle due ruote.Ogni decennio, periodo e generazione ha i suoi veicoli cardine: killer bikes, capolavori, opere d’arte, chiamateli come volete; si tratta di mezzi entrati a pieno titolo nel novero dei miti, tanto di chi mastica grasso e catene ogni giorno quanto di chi si limita a girare il polso e rilasciare la frizione. Miti, come detto, divenuti tali per vari motivi: performance, estetica, o magari un film.Sotto quest’aspetto gli anni ottanta hanno rappresentato il luogo di consacrazione dello spirito giapponese , non soltanto per quanto riguarda l’automotive ma anche e soprattutto per la cultura popolare in genere, tra tecnologia e spettacolo. Gli esemplari sfornati dalle case nipponiche, sebbene nati propriamente in un periodo precedente, invasero letteralmente il mercato occidentale fino ad influenzarne i paradigmi con le loro forme peculiari e i motori dall’ingegneria avveniristica.Un tuffo nel passato per scoprire il presente? Quasi. Ecco i cinque modelli di motociclette più significativi degli anni ottanta.L’articolo prosegue nella pagina successiva >>

L'articolo continua

Aggiungi un commento