19 Apr 2019 | Aggiornato alle 21:56

Muore in pista Marcos Garrido, talento 14enne della Supersport 300

Si è spento a 14 anni Marcos Garrido, pilota spagnolo di Supersport 300: fatale l'urto accusato in pista dopo una scivolata

25 marzo 2019 25/03/2019

Terribile lutto nel mondo delle due ruote: si è spento il 14enne iberico Marcos Garrido, mentre stava partecipando ad una gara regionale Supersport 300, categoria minore della Superbike, nel circuito di Jerez de la Frontera. Garrido è scivolato in curva 2, prima di essere travolto e investito da un altro pilota che lo seguiva. Trasportato immediatamente in ospedale, le sue condizioni si sono da subito presentate come molto gravi.

Urto fatale

I medici dell’Ospedale Generale di Jerez non hanno potuto far nulla salvargli la vita, lo stato del ragazzo era già compromesso una volta abbandonato il circuito. Il mondo del motorsport si è subito stretto a ranghi serrati in una corsa di cordoglio e solidarietà ai parenti della vittima attraverso messaggi, post, tweet e condivisioni in memoria dell’ennesima vittima della pista.

Il bollettino della FMA

Questa, ad ogni modo, la dichiarazione ufficiale della Federazione Motociclistica Andalusa: “urante la gara Supersport 300 tenutasi oggi sul circuito di Jerez, il pilota di Rota Marcos Garrido Beltran è caduto ed è stato rapidamente soccorso dai medici del circuito che hanno deciso il trasferimento d’urgenza all’Ospedale Generale di Jerez, dove è morto quasi un’ora dopo il suo ricovero. Dalla FAM e da tutta l’organizzazione del CIV, le nostre più sincere condoglianze a tutta la sua famiglia e ai suoi amici. RIP“.

Parola al campione del mondo

Dura notizia la perdita di Marcos Garrido. Solidarietà a tutti gli amici e i familiari in questo momento di estremo sconforto. Riposa in pace” le parole che il campione del mondo Marc Marquez ha riservato al giovane pilota attraverso il suo account twitter, allegando una foto della moto #36 con cui Garrido competeva in Supersport. L’incidente mette in luce una variabile indipendente delle corse motoristiche: si possono indefinitamente aumentare i parametri di sicurezza, i materiali possono migliorare ed alcune misure possono effettivamente salvare la vita dei centauri sebbene alcune situazioni emergano come fatali tragedie da cui è quasi impossibile fuggire.