21 Mar 2019 | Aggiornato alle 18:03

Ansia per Niki Lauda, ricoverato di nuovo in ospedale

Niki Lauda torna in ospedale a causa di una grave influenza. Il mito della F1 aveva subìto un trapianto di polmone nell'agosto scorso

6 gennaio 2019 06/01/2019
Lauda

Paura per Niki Lauda. A poche settimane dalle sue dimissioni dall’ospedale di Vienna, dopo avervi trascorso tre mesi di degenza, il campione di Formula Uno è stato nuovamente ricoverato in terapia intensiva. Come riportato dall’edizione online del quotidiano Kronen Zeitung, Lauda avrebbe contratto una grave forma di influenza durante le feste natalizie che stava passando a Ibiza. I suoi polmoni, deboli e provati dalle ultime vicissitudini, avrebbero avuto una ricaduta.

Lauda, nuovo ricovero a Vienna

Nelle ultime settimane, Niki Lauda aveva rilasciato alcune dichiarazioni in cui diceva di non veder l’ora di tornare in pista e che presto si sarebbe rimesso. Purtroppo le sue condizioni di salute sembra invece che vogliano farlo aspettare ancora un po’ (dopo il primo ricovero e il trapianto, i medici dichiararono che Lauda sarebbe morto senza operazione). Il campione di F1 ha contratto una grave forma di influenza che, a causa del suo recente trapianto di polmone, lo ha costretto al nuovo ricovero. Secondo quanto detto alla austriaca Orf da una portavoce dell’ospedale, Lauda dovrà rimanere in ospedale “circa una settimana“.

Primo piano di Niki Lauda (Foto Shutterstock)

Niki Lauda, una tempra fuori dal comune

L’attuale presidente non operativo del team AMG Mercedes F1 compirà il prossimo 22 febbraio 70 anni. Nonostante l’età e le disavventure della vita, Lauda ha dimostrato già più volte di avere una tempra incredibile e una forza di volontà degne di nota. Tutti ricordano il terribile incidente al Nurburgring del 1976 a cui l’austriaco sopravvisse e da cui si riprese in tempi eroici.

L’incidente di Niki Lauda