F1, Ross Brawn mostra i primi bozzetti per le auto del mondiale 2021 Chilometrando
20 Sep 2018 | Aggiornato alle 21:46

F1, Ross Brawn mostra i primi bozzetti per le auto del mondiale 2021

L'ingegnere inglese ha presentato ieri sera, durante un evento privato, i primi concept delle auto che correranno nel campionato a partire dal 2021.

13 settembre 2018 13/09/2018

Il 2021. L’anno dei cambiamenti per la Formula 1. Nel programma della FIA il 2021 si presenta infatti come il primo vero cambio di regolamenti dall’introduzione dei motori ibridi nel 2014. Le nuove auto che verranno introdotte tra tre anni avranno l’importante onere di fare ciò che le attuali monoposto non fanno, ovvero rendere il campionato più divertente per gli spettatori e competitivo per le scuderie. La chiave dei prossimi regolamenti sono sicuramente gli attuali motori, ritenuti troppo costosi da produrre, sviluppare e gestire. Finora però non era trapelata nessuna decisione certa o concept di vettura.

Riunione segreta

Nella serata di ieri Liberty Media ha però organizzato una riunione segreta chiamata “Tech Talk presenziata da Ross Brawn. L’ingegnere inglese ha presentato in anteprima il primo concept della vetture 2021. Un concept, sia chiaro, totalmente provvisorio che presenta alcuni importanti e interessanti tratti stilistici mutuati da altre competizioni. Il muso mostra un’ala simile a quella che si vedrà nel 2019, ovvero molto scarica al fine di facilitare i sorpassi, con due inedite “pinne” alla fine della stessa. Muovendosi verso il corpo dell’auto si nota subito un’evoluzione dell’halo, reso più filante e sinuoso. Al posteriore troviamo un’ala bassa e larga che usa come supporto quella che in gergo viene chiamata “Shark Fin” o pinna di squalo. L’ala posteriore avrà poi un’altra funzione, ovvero quella di coprire le ruote posteriori con lo scopo di non far decollare le auto in caso d’incidente. La foto non mostra poi se anche il diffusore avrà importanti modifiche, cosa però molto probabile.

La concept car per le vetture del 2021 (Foto:Motorionline)

Nuovi cerchi e silenzio sui motori

L’altra novità introdotta ieri sera da Brawn è stata poi l’utilizzo nel 2021 di cerchi da 18 pollici, al posto degli attuali 15. L’ingegnere ha poi confermato che le mescole da asciutto rimarrano 7 mentre le mescole da bagnato diventeranno 4, affollando ancora di più il già pienissimo parco gomme Pirelli. Quello che doveva essere argomento principale di discussione, ovvero il futuro dei propulsori, è rimasto invece un mistero. Anche riguardo questo argomento, oltre i possibili cambiamenti al corpo vettura, si è espresso lo stesso Brawn. L’ingegnere inglese ha infatti ammesso che il progetto è tutt’ora in fase di sviluppo e che Liberty Media sta trattando con i team per trovare un’accordo comune.

Le attuali mescole della Pirelli (Foto:FoxSports)