24 Apr 2019 | Aggiornato alle 10:37

DIRETTA LIVE: Formula Uno, Gran Premio degli Stati Uniti 2018

La Formula Uno nella sua resa dei conti: dal COTA di Austin, Texas, Hamilton si gioca un ghiotto match point per il suo quinto titolo iridato.

21 ottobre 2018 21/10/2018

Ci siamo. Dal COTA di Austin, nel profondo Texas, entra in scena il Gran Premio degli Stati Uniti, quartultimo appuntamento stagionale con la Formula Uno. Davanti a tutti scatterà, per l’81esima volta nella sua straordinaria carriera, Lewis Hamilton su Mercedes, che occupa la prima posizione in classifica piloti grazie ai 67 punti di vantaggio su Sebastian Vettel. Oggi l’inglese ha molte chance di laurearsi per l’ennesima volta campione del mondo, ma le Ferrari sono intenzionate più che mai a posticipargli la festa.

Al suo fianco, in seconda piazza, scatterà Kimi Raikkonen al volante di una SF71H rinnovata, bilanciata, brillante. In terza e quarta casella rispettivamente Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo, che precedono Vettel. Il tedesco della Rosa aveva in realtà ottenuto il secondo tempo in qualifica, finendo ad una manciata di millesimi dal poleman. Deve tuttavia scontare una chiacchieratissima penalità, comminatagli nel corso delle prove libere per non aver rispettato adeguatamente la bandiera rossa.

Le monoposto di Sebatian prenderà il via con gomme Hypersoft, mescola più morbida e performante delle Supersoft delle Frecce Argento. La tattica di Seb e Kimi è esplicita: aggredire la partenza e scatenare fin da subito i cavalli della Ferrari per poi procedere con una classica strategia ad una sosta. Ma occhio a Bottas, che quasi sicuramente coprirà Hamilton trovandosi precisamente dinnanzi a Vettel. Qui la griglia di partenza completa.

Diretta Live

CLICCA IL TASTO F5 DA DESKTOP O FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI PER AGGIORNARE LA PAGINA

CE LA FA! CE LA FA! KIMI RAIKKONEN SI PORTA A CASA UNA VITTORIA TROPPO BELLA! SI È RESO PROTAGONISTA DI UN GRAN PREMIO ENTUSIASMANTE E TIRATO FINO ALL’ULTIMO METRO. Completano il podio un magnifico Max Verstappen, partito dalla 15esima casella e Lewis Hamilton, che allunga su Vettel ed ipoteca il suo mondiale.

 

56/56 VAI KIMI! VAI! VATTELA A PRENDERE! 5 ANNI DOPO IL SUO ULTIMO SUCCESSO!

 

55/56 Ne giova Raikkonen, che allunga a +2″ su Verstappen. E NEL FRATTEMPO VETTEL PASSA BOTTAS CON UNA MANOVRA DA CINETECA! Prova la staccata all’esterno inducendo Bottas ad andar lungo, infilandolo sull’interno con un magistrale incrocio di traiettoria. RAIKKONEN, VERSTAPPEN, HAMILTON, VETTEL!

 

54/56 La tensione è altissima! Socda un po’ Verstappen. Raikkonen può respirare e nel primo settore guadagna qualcosa, ma il gap è sempre a 1″1. Hamilton tiene la zona DRS. Se passa Verstappen e Vettel rimane quinto, Hamilton sarà campione del mondo! OCCHIO! VERSTAPPEN È ANDATO LUNGO, HAMILTON CI HA PROVATO INCROCIANDO LA TRAIETTORIA MA VERSTAPPEN HA CHIUSO BENISSIMO LE PORTE NEL SUCCESSIVO CAMBIO DI TRAIETTORIA! Hamilton per salvarsi la pelle ha dovuto ripararsi in fuoripista, ma adesso rientra.

 

53/56 Finale al vetriolo qui ad Austin! Adesso Raikkonen sembra un pelo più avanti, a 1″1 da Verstappen, minacciato da vicino da Hamilton.

 

52/56 Tempi fotocopia per i primi tre. Verstappen si avvicina di molto a Raikkonen, attenzione! L’olandese è partito in quindicesima posizione e si sta giocando la vittoria. Comunque vada, per lui, una prestazione davvero monster! Hamilton conservativo in questo passaggio.

 

51/56 Hamilton è in zona DRS! Vicinissimo a Verstappen. Vettel sembra far riposare un po’ la sua monoposto prima di cercare l’assalto finale.

 

50/56 SARANNO SEI GIRI DA PANICO! I primi tre sono tutti vicini. Kimi cerca di allungare un po’ e si porta a 1″2. Hamilton è negli specchietti di Verstappen. Vettel è in zona DRS da Bottas.

 

48/56 Verstappen adesso è 1″2 da Raikkonen, ma da dietro arriva Hamilton, a 1″2 similmente. Un gruppo di testa composto da una Ferrari, una Red Bull e una Mercedes si giocherà questo Gran Premio. Dietro, più staccato, rimane Bottas a 11″, con Vettel a un passo dalla zona DRS.

 

45/56 Il margine di Raikkonen su Hamilton rimane stabile a 2″. Sembra però che il finlandese stia risparmiando. Vettel si avvicina a Bottas, è a 1″8, così come Hamilton su Verstappen, il cui gap fluttua sui 3″.

 

41/56 A 15 giri dal termine è Kimi Raikkonen a trovarsi in testa al Gran Premio degli Stati Uniti. Il finlandese si trova a 2″2 da Verstappen. Terzo Lewis Hamilton, indemoniato, che ha le gomme più giovani e performanti della top five: il suo ritardo dalla Red Bull che lo precede è di 5″ ma cala rapidamente. Quarto è Bottas, a 4″4 dal suo compagno di squadra, minacciato da Sebastian Vettel in grande spolvero a 3″5.

 

40/56 Bottas praticamente si ferma nel bel mezzo del rettilineo per far passare ad Hamilton. Adesso Lewis è terzo, a 6″ da Verstappen. Vettel è a 4″9 da Bottas, sarà un finale al cardiopalma!

 

39/56 Adesso Raikkonen deve gestire. Ci sono 2″7 tra lui e Verstappen. Segue Bottas a +6″, con un Hamilton scatenato alle sue spalle. È già a 1″6. Vettel rimane in quinta posizione, a +5″ da Hamilton ma con gomme decisamente più usurate.

 

38/56 Rientra Lewis Hamilton. Una sosta obbligata per lui, la sua Mercedes era diventata inguidabile. Monta un altro set di gomme Soft e si ritrova dietro Valtteri Bottas, in quarta posizione. Lewis si trova a 4″ da Bottas, con Vettel alle sue calcagna a soli 3″. Ma l’inglese avrà gomma più giovane.

 

37/56 8″2, questo il gap tra Hamilton e Raikkonen. Si avvicina anche Verstappen però, è a +3″ dal finlandese.

 

36/56 Le Ferrari guadagnano ancora. Hamilton in piena crisi: è a +10″ da Raikkonen. Giro veloce, intanto, da Vettel, che si porta anche lui a +10″ dalla Mercedes. Ottima gestione delle monoposto da parte di Maranello in questa fase della gara.

 

34/56 Hamilton crolla! 13″7 il vantaggio su Kimi. C’è Verstappen a +4″1 da Raikkonen e Bottas a +5″ dalla Red Bull.

 

33/56 Nel settore centrale Hamilton soffre tantissimo. Perde anche mezzo secondo! Il suo vantaggio su Raikkonen adesso è di 15″4.

 

32/56 L’usura delle gomme sulla Mercedes di Hamilton si fa sentire. Il distacco su Raikkonen cala a 15″9. Vettel piazza il giro veloce: sta guadagnando quasi 1″ a tornata su Bottas ed è a +13″ dalla quarta posizione.

 

29/56 Posteriore destra di Hamilton mostra accenni di blistering! L’inglese sta perdendo vantaggio. Adesso il gap è sceso sotto i 17″.

 

27/56 Verstappen si sbarazza di Vettel, che deve fermarsi ai box. Con le Hyper ha percorso ben 27 giri! Rientrerà quinto, alle spalle di Valtteri Bottas ma molto distante. Adesso la testa del plotone ha effettuato la sosta: Hamilton è leader, ma ha già percorso 13 giri sul set di gomme montato; Raikkonen, secondo, a +17″, che gira sugli stessi tempi ma pneumatici vecchi di soli 5 giri. Seguono Verstappen a +4″ dal finlandese e poi Bottas a +2″7 dalla Red Bull che lo precede.

 

25/56 Raikkonen vola. Fucsia ad ogni settore per lui con gomme nuove! Il target è rimanere sotto i 20″ da Hamilton, il tempo della successiva sosta. Vettel lo ha fatto passare.

 

24/56 Supergiro di Raikkonen! Ma anche di Verstappen, che ha piazzato un undercut di successo su Bottas. Il finlandese si è fermato e, rientrando in pista, è quinto. Hamilton, Vettel, Raikkonen, Verstappen, Bottas: questa la top 5 di questo GP degli Stati Uniti.

 

23/56 Si ferma anche Verstappen, coprendo 22 giri con la Soft della partenza. Sosta un po’ anomala a dire il vero. Al comando adesso si trova Lewis Hamilton, primo a fermarsi durante il giro 13. Quindi Bottas e Vettel, a zero pit-stop. Raikkonen, Verstappen, Hulkenberg, Sainz.

 

21/56 Hamilton non riesce a superare Raikkonen, che però rientra ai box. I tecnici Ferrari piazzano dentro un grandioso pit-stop a 2.3. Il finlandese ha fatto un ottimo lavoro a tener dietro Hamilton, che però, liberatosi di Raikkonen, piazza già un giro veloce.

 

20/56 Alta tensione nel giro. Hamilton mette pressione a Raikkonen, che non molla. Il sorpasso potrebbe avvenire a momenti, ma non è chiaro effettivamente se Hamilton andrà sulle due soste o cercherà di gestire le Soft montate al giro 13.

 

19/56 Hamilton negli scarichi di Kimi. Lo squalo e la sua preda: se la Mercedes non lo passa subito avrà problemi.

 

18/56 Hamilton è vicinissimo a Raikkonen, è già in zona DRS. Si respira aria di tensione.

 

16/56 Scende a 2″1 il vantaggio di Raikkonen su Hamilton.

 

15/56 Il gap di Raikkonen, primo, su Hamilton, secondo cala rapidamente a 4″7. Seguono Bottas, Verstappen e Vettel, in quinta posizione. Se finisse così Hamilton sarebbe campione del mondo.

 

14/56 Bottas si sposta, Hamilton torna in seconda posizione. Ha 6″ di ritardo da Raikkonen. Investimento a lungo termine per la Mercedes: a breve Hamilton raggiungerà Raikkonen agevolmente ma dovrà fermarsi una seconda volta.

 

13/56 Hamilton è rientrato dietro Bottas e sta volando con gomma Soft nuova. La sua strategia è quasi sicuramente a due soste, adesso! Deve fare una corsa da qualifica.

 

12/56 In regime di VSC Hamilton ne approfitta e rientra ai box. Gli altri continunano. Potrebbe essere una scelta buona, considerando che dovrebbe arrivare al termine gara.

 

11/56 ENTRA LA VIRTUAL SAFETY CAR! Nessuno si ferma, però. Verstappen, partito in 15esima posizione, adesso è quarto. Gran rimonta per lui!

 

9/56 Freccia a sinistra ed auto ferma: si ritira Daniel Ricciardo! Non gliene va più bene una. L’australiano è stato fermato da un problema tecnico. Semplicemente si è spento tutto!

 

6/56 Si è ritirato Grosejean per un contatto subìto con Leclerc al primo giro. Davanti Hamilton rimane a 2″1 da Raikkonen. Più staccati Bottas a +5″ dal suo compagno di scuderia e Ricciardo, a 2″ dal finlandese. Vettel non è lontanissimo. Si è liberato di Perez ed ha conquistato l’ottava posizione.

5/56 Attenzione! Raikkonen accusa problemi di sovrasterzo, ma il vantaggio su Hamilton rimane sui 2″. Vettel rientra in top ten ma è difficilissimo rimontare. RAI HAM BOT RIC HUL SAI VER OCO PER VET

 

2/56 Raikkonen, Hamilton, Bottas, Ricciardo. Vettel è in 13esima posizione. Ancora un’ombra sulla stagione di Seb. Davvero troppi errori, spesso ammantati di sfortuna come in questo caso, ma troppi errori.

1/56 PARTE BENE RAIKKONEN CHE ALLA PRIMA CURVA SI PRENDE LA LEADERSHIP! CHE GRANDE START! Vettel combatte con Ricciardo per la quarta posizione, vanno gomma a gomma e finisce in testacoda. Ancora una volta.