21 Mar 2019 | Aggiornato alle 18:13

Fenati torna in pista: correrà con il Marinelli Snipers Team in Moto3

La scuderia che aveva licenziato il pilota dopo il brutto gesto ai danni di Manzi gli offre una nuova opportunità

13 novembre 2018 13/11/2018
Fenati

Una nuova occasione per Romano Fenati. A poche settimane dal brutto episodio commesso dal pilota a Misano ai danni di Stefano Manzi che gli ha causato il licenziamento da parte del Marinelli Snipers Team, il 22enne ha ottenuto un ingaggio in vista della prossima stagione. Il marchigiano, una volta scontata la squalifica, potrà continuare a correre con la stessa scuderia, ma in Moto3.

Un’opportunità per rinascere

Mettersi alle spalle un’esperienza negativa che ha provocato non poche critiche non è mai semplice, ma è innanzitutto fondamentale prendere coscienza dell’errore commesso. Romano Fenati sembra rientrare pienamente in questa categoria: il pilota, autore di un brutto gesto in gara ai danni di Stefano Manzi, ha infatti compreso quasi subito di avere agito in modo antisportivo e si è detto disposto a iniziare una nuova vita al di fuori delle piste. Il Marinelli Snipers Team, pur avendo licenziato il giovane con effetto immediato, ha ora deciso di ingaggiarlo per la nuova stagione, ma in Moto3.

Una volta scontata la squalifica, ridotta a cinque mesi e dieci giorni grazie anche al patteggiamento, l’italiano avrà così la possibilità di mettersi nuovamente alla prova proprio con il team con cui nel 2017 si è laureato vice campione del mondo. In Moto3 Romano dividerà il box con il connazionale Tony Arbolino, andando molto probabilmente a prendere il posto che era già stato promesso a Makar Yurchenko. L’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare nei prossimi giorni, ma le parti coinvolte sembrano ormai essere d’accordo su tutto.

Il gesto commesso da Fenati ai danni di Manzi a Misano

Salta tutto con la MV Agusta

La nuova occasione che il Marinelli Snipers Team ha voluto dare a Fenati archivia in via definitiva ogni possibilità di accordo con la MV Agusta. L’azienda lombarda, che aveva già ingaggiato Romano per il 2019, si era inizialmente tirata indietro subito dopo il “fattaccio”, ma ora sembrava propensa a tornare sui propri passi.

La sospensione della licenza della FMI scadrà ufficialmente il prossimo 21 febbraio. Il pilota potrà quindi regolarmente prendere parte alla nuova stagione sin dall’inizio.

Romano Fenati e Stefano Bedon, General Manager del Marinelli Snipers Team (Foto: GPone.com)

Un ritorno in Moto2 non è comunque da escludere a priori: “La lista degli iscritti al Mondiale dell’Irta dovrebbe uscire tra oggi e domani – sono le parole di Stefano Bedon, general manager del Marinelli Snipers Team, riportate da GPone -, ma non è sicuro al mille per cento. Nel senso: riportiamo Romano in pista. In quale categoria al momento non è certo. Sicuramente in Moto3, perché al momento posti in Moto2 non ce ne sono… ma non è detto. L’Irta non è contenta di alcune squadre e all’ultimo momento qualche team potrebbe saltare. In questo caso si aprirebbe la possibilità di far correre Fenati in Moto2“.

 

Foto immagine in evidenza: Motorsport.com