Alonso: "Hamilton nella top 5 dei più grandi di sempre" Chilometrando
21 Nov 2018 | Aggiornato alle 20:26

Alonso: “Hamilton nella top 5 dei più grandi di sempre”

L'asturiano, che a fine stagione chiuderà con la Formula Uno, rende omaggio al talento dell'ex compagno di squadra

19 ottobre 2018 19/10/2018
Alonso

La stagione 2018 di Formula Uno sarà ricordata, al di là del risultato finale, perché sarà l’ultima di Fernando Alonso nel Circus. Lo spagnolo, sempre più intenzionato a raggiungere la Tripla Corona, ha infatti deciso di terminare la sua esperienza alla McLaren per mettersi alla prova in altri ambiti. L’ex ferrarista ne ha così approfittato per stilare la sua top 5 dei piloti più forti di sempre: nella sua graduatoria personale, un po’ a sorpresa, ha inserito anche Lewis Hamilton pur non avendo mai avuto un grande rapporto con lui. Non mancano Schumacher, Senna, Prost e Fangio.

L’omaggio a un grande campione

La Formula Uno è approdata ad Austin, tappa che potrebbe risultare già decisiva per l’assegnazione del titolo. Il titolo sembra infatti ormai a portata di mano per Lewis Hamilton, protagonista di una vera e propria cavalcata da Monza in poi. Anche Fernando Alonso non può che riconoscere il talento del britannico pur con la consapevolezza di non avere avuto in passato un rapporto eccezionale con lui.

Fernand Alonso e Lewis Hamilton quando erano compagni di squadra (Foto: ANSA)

In conferenza stampa l’asturiano, su domanda dei giornalisti, ha voluto stilare la sua top 5 dei piloti più forti della storia del Formula Uno dove non poteva non inserire l’attuale campione del mondo: “Sicuramente è molto complicato fare una Top 5 dei migliori piloti di Formula 1 di tutti i tempi. Probabilmente Michael Schumacher, Juan Manuel Fangio, Ayrton Senna, Alain Prost e… Lewis. Probabilmente sarebbe questa la Top 5. Questo è ciò che penso, è difficile comparare diverse epoche e diversi modi di vincere i mondiali. Lewis sta per vincere il quinto titolo ora e sta per affiancare nella classifica di tutti i tempi Fangio“.

Il pilota della McLaren ci ha tenuto a complimentarsi con il collega della Mercedes, che ancora una volta si è dimostrato il più continuo: “È certamente un grande risultato e se c’è un pilota che merita di farlo in questa generazione sono felice che sia Lewis. Ha mostrato talento e impegno quando la monoposto era dominante e ha vinto i titoli. Quando la monoposto che aveva non era buona abbastanza per farlo, ha firmato alcune prestazioni eccellenti, mostrando ancora una volta il suo talento. E’ davvero difficile vedere una cosa del genere in questa epoca”.

Uno sguardo al futuro

La voglia di vincere non manca a Fernando ed è per questo che è già pronto a raccogliere nuove sfide, anche se fuori dal Circus: “Nel 2019 non dovrò fare altre 21 gare in Formula 1, con conseguenti voli in tutte le parti del mondo. Avrò più tempo libero e sicuramente verrò negli Stati Uniti… in vacanza. Come ho detto molte volte, la Indy500 è molto attrattiva per me. Lo è stata anche l’anno scorso ma, dopo aver vinto Le Mans, lo è ancora di più. Sto lavorando sul mio programma del prossimo anno, appena sarà definito lo saprete”.

Fernando Alonso festeggia la vittoria alla 24 Ore di Le Mans (Foto: LAT Images)

Foto immagine in evidenza: Autosport.com