22 Feb 2019 | Aggiornato alle 20:34

F1, Alfa Romeo-Sauber cambia nome: si chiamerà Alfa Romeo Racing

La casa automobilistica non sarà più solo title sponsor, ma vuole supportare in modo ancora più forte la scuderia svizzera

1 febbraio 2019 01/02/2019
Alfa Romeo

È iniziato il conto alla rovescia in vista della partenza della stagione 2019 in Formula Uno, al via dal 19 marzo. La Mercedes sarà sempre la scuderia da battere, ma le novità non mancheranno: tra le scuderie che prenderanno parte al Mondiale ci sarà anche Alfa Romeo-Sauber, che vanterà tra le sue file due piloti legati alla Ferrari, ovvero Kimi Raikkonen, pronto a fare una nuova esperienza dopo l’addio alla “Rossa”, e Antonio Giovinazzi. Il team ha però cambiato nome: si chiamerà Alfa Romeo Racing. Nuovo anche il logo.

Novità in arrivo nel Circus

Alfa Romeo e Sauber hanno iniziato a stringere la loro collaborazione in Formula Uno giusto un anno fa su spinta dell’ex CEO della Ferrari, Sergio Marchionne. Il legame tra le due parti, ora che la nuova stagione sta per partire, sarà ancora più forte, ma con una nuova denominazione: la scuderia, infatti, non si chiamerà più “Alfa Romeo Sauber F1 Team“, ma Alfa Romeo Racing. La casa automobilista non sarà quindi più title sponsor, ma ha già avviato il percorso di rafforzamento dell’area tecnica con l’arrivo di tecnici di primo piano, tra i quali Simone Resta dalla Ferrari. Nuovo anche il logo che accompagnerà il team in questo percorso.

La Sauber continuerà comunque a gestire la preparazione delle gare in modo autonomo. La guida sarà affidata ancora a Frederic Vasseur nelle vesti di team principal. “Con grande piacere annunciamo la nostra partecipazione al Campionato del Mondo di Formula 1 2019 con il nuovo nome “Alfa Romeo Racing” – ha detto il dirigente -. Dall’inizio della collaborazione con il nostro title sponsor Alfa Romeo nel 2018, abbiamo ottenuto notevoli progressi tecnici, commerciali e sportivi. I risultati hanno ripagato il grandissimo impegno profuso e questo ha dato una forte motivazione a tutti i membri del team, sia in pista sia al quartier generale in Svizzera. Intendiamo continuare a sviluppare ogni ambito del team, portando avanti la nostra comune passione per le corse, la tecnologia e il design”.

Cresce l’impegno di Alfa Romeo

La scelta di cambiare nome puntando su una denominazione in cui traspare chiaro il ruolo che Alfa Romeo vuole ricoprire in questo percorso con Sauber appare significativa. Pur lasciando piena libertà alla scuderia di operare, si vuole sottolineare quanto la casa automobilistica tenda a dare il proprio imprinting al lavoro svolto per competere in Formula Uno.

Kimi Raikkonen nei box della sua nuova scuderia (Foto: Twitter)

Alfa Romeo Racing è una denominazione nuova che, tuttavia, può vantare una lunga storia di successo in Formula 1. Siamo orgogliosi di collaborare con Sauber nell’impresa di portare la tradizione di eccellenza tecnica e stile italiano, caratteristica del marchio Alfa Romeo, alle vette delle competizioni motoristiche. Non ci sono dubbi: con Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi al volante e l’esperienza Alfa Romeo e Sauber, gareggeremo per dire la nostra – ha sottolineato Mike Manley, ad di FCA.