Ferrari, al via la nuova era: Mekies affiancherà Binotto Chilometrando
20 Jan 2019 | Aggiornato alle 00:37

Ferrari, al via la nuova era: Mekies affiancherà Binotto

L'ex ingegnere della FIA aiuterà il team principal, che avrà poteri ancora più importanti, nella gestione del team

9 gennaio 2019 09/01/2019
Ferrari

In casa Ferrari è partita ufficialmente una nuova fase con Mattia Binotto nelle vesti di team principal in sostituzione di Maurizio Arrivabene. La scuderia di Maranello nella stagione che partirà a breve vuole fare il possibile per ridurre il gap con la Mercedes e riportare in Italia un titolo piloti che manca ormai dal 2007. Il dirigente non sarà però solo: ad affiancarlo, come riporta il Corriere dello Sport, sarà infatti Laurent Mekies, ex ingegnere della FIA che si è unito al team solo poche settimane fa.

Un ruolo strategico con i piloti

Ogni team che desidera competere ad alti livelli deve organizzarsi in maniera chiara anche a livello dirigenziale. Il supporto ai piloti è infatti fondamentale anche nei momenti difficili che possono capitare nell’arco della stagione. È un po’ questa la critica principale che è stata fatta a Maurizio Arrivabene, ormai ex team principal della Ferrari con cui l’addio è stato ufficializzato solo pochi giorni fa.

A sostituirlo sarà Mattia Binotto, che sarà presente nel paddock anche nelle vesti di direttore tecnico della “Rossa”. L’italiano non sarà però solo, ma dovrebbe poter contare sul supporto di Laurent Mekies, uno che, grazie alla sua esperienza nella FIA sa bene come gestire le varie situazioni, pronto ad assumere il ruolo di direttore tecnico. Si tratta di una novità decisamente rilevante: il “Cavallino” non aveva questo tipo di figura ormai dall’epoca di Stefano Domenicali e di Massimo Rivola. La doppia carica che sarà assunta da Binotto è un’ulteriore dimostrazione della fiducia mostrata nei confronti del suo operato. Il dirigente sarà infatti chiamato a gestire la situazione sia in pista sia fuori, sviluppo della monoposto compreso.

Laurent Mekies e Sebastian Vettel (Foto: Twitter)

L’inizio di una nuova era

La situazione che a Maranello stanno pensando di creare con la nuova gestione capeggiata da Mattia Binotto sembra ricordare quanto fatto dalla Mercedes ai tempi di Ross Brawn. Questa mossa rappresenta però una novità assoluta per il team italiano. Anche ai tempi delle vittorie di Michael Schumacher, infatti, i due ruoli erano distinti e portati avanti da Jean Todt e Ross Brawn. Non si tratta comunque di una scelta avventata, anzi: il neo team principal vanta infatti un’esperienza di vent’anni nella scuderia e sa bene quanto sia importante seguire in prima persona il team sia dentro sia fuori i circuiti per competere davvero ad alti livelli.

A Maranello inizia la nuova era Binotto (Foto: Twitter)