Hamilton alla Ferrari è davvero possibile? "Mai dire mai" Chilometrando
21 Nov 2018 | Aggiornato alle 21:01

Hamilton alla Ferrari è possibile? Sentite Lewis: “Mai dire mai”

Al momento l'ipotesi è impraticabile: la scuderia ha già pianificato il 2019, ma in futuro tutto può succedere

7 novembre 2018 07/11/2018
Hamilton

In casa Ferrari ancora una volta ci si trova a doversi leccare le ferite per l’ennesimo trionfo mondiale targato Lewis Hamilton e l’impossibilità, ancora una volta, di conquistare un Mondiale che manca ormai dal 2007. Il britannico, però, da Monza in poi si è dimostrato il più continuo, mentre Sebastian Vettel non ha saputo tenergli il passo. Il trionfo non fa che accrescere il desiderio di chi sognerebbe di poter vedere il pilota della Mercedes al volante della “Rossa”: un sogno che forse potrebbe non essere poi così impossibile.

Una suggestione affascinante

Lewis Hamilton è certamente il pilota più forte attualmente in Formula Uno e non è un caso che sia stato proprio lui a eguagliare il record di Juan Manuel Fangio arrivando a cinque mondiali vinti. Ad avere un ruolo rilevante nei risultati ottenuti dal britannico c’è certamente anche la forza della Mercedes, che conquista il titolo costruttori in modo ininterrotto dal 2014. Proprio per questo sono in diversi i sostenitori della Ferrari a sognare di poterlo vedere un giorno al volante di una delle “Rosse”.

Si profila in futuro un passaggio di consegne Vettel-Hamilton (Foto: Twitter)

L’idea al momento non è praticabile, non solo per il contratto che lega il campione del mondo alle Frecce d’Argento, ma anche per le mosse compiute dalla scuderia di Maranello. Nel 2019, infatti, a guidare la monoposto del Cavallino saranno due piloti in grado di coniugare esperienza e spregiudicatezza tipica della gioventù: Sebastian Vettel e Charles Leclerc.

Nel 2020 la situazione potrebbe però cambiare. E allora un clamoroso passaggio di Lewis sarebbe così impossibile? Riuscire a coniugare le esigenze di entrambe le parti no sarebbe poi così semplice, ma il primo a mantenere una porta aperta è il cinque volte iridato: “Al momento è difficile immaginarmi altrove. Mercedes è la mia famiglia, sono cresciuto con loro. Lo stesso discorso valeva anche per la McLaren, ma puntavo a cambiare per dimostrare che potevo vincere anche con un’altra squadra. Sapevo di poterlo fare, ma volevo confermarlo a tutti. Al momento non sto facendo lo stesso ragionamento e non ho intenzione di lasciare il team, ma nella vita mai dire mai.

Lewis Hamilton festeggia il titolo con il team Mercedes (Foto: Twitter)

Foto immagine in evidenza: Twitter