Hamilton, nel retropodio la scoperta dello scontro Vettel-Verstappen Chilometrando
11 Dec 2018 | Aggiornato alle 13:53

Hamilton, nel retropodio la scoperta dello scontro Vettel-Verstappen

Il britannico non ha nascosto lo stupore non appena ha visionato le immagini insieme al compagno di squadra

9 ottobre 2018 09/10/2018
Hamilton

Lewis Hamilton torna dal Giappone con l’ennesima vittoria stagionale e la consapevolezza di come il titolo, il quinto della sua carriera, sia ora sempre più vicino. A facilitare ulteriormente la prestazione del britannico c’è stato un episodio che ha compromesso le possibilità dei “rivali” di metterlo in difficoltà: una collisione che ha avuto per protagonisti Max Verstappen e Sebastian Vettel. Il campione del mondo è però venuto a conoscenza dell’accaduto solo nel retropodio.

Un incidente decisivo

Il vantaggio con cui Lewis Hamilton si è presentato a Suzuka ha messo il britannico in condizione di correre con maggiore consapevolezza dei suoi mezzi e di quelli della sua monoposto. La Mercedes anche in questa stagione si è confermata la vettura più affidabile sul lungo periodo e quasi sicuramente anche quest’anno arriveranno l’ennesimo titolo costruttori e piloti.

In Giappone a complicare i piani di Sebastian Vettel ha contribuito certamente la collisione avuta in pista con Max Verstappen. Il campione del mondo, che ha praticamente dominato la corsa, non si è però reso conto sul momento dello scontro tra i due colleghi. Tutto è diventato più chiaro solo nel retropodio dove ha potuto dialogare e vedere le immagini con il compagno di squadra Valtteri Bottas.

La loro conversazione è stata ripresa dalle telecamere FOM e praticamente mandata in mondovisione. Emblematiche le parole del finlandese in riferimento al pilota Red Bull: “Si è scontrato sicuramente. Era fo**utamente troppo vicino a Sebastian”. A quel punto i due non hanno nascosto lo stupore per lo scontro. “Oh sì, ca**o. Si sono scontrati entrambi. Oh ca**o. È andato addosso a Max” – ha detto Lewis. Un contrattempo non da poco per il ferrarista, che in quel momento si trovava in quarta posizione.

La delusione di Sebastian

Al termine della gara è stato davvero difficilissimo per Vettel riuscire a nascondere la delusione per una prestazione inferiore alle aspettative. Il sesto posto di Suzuka, infatti riduce praticamente al lumicino le possibilità del ferrarista di mantenere aperta la lotta per il titolo.

La delusione di Vettel dopo il sesto posto a Szuka (Foto: Gazzetta.it)

Le parole pronunciate dal tedesco al termine del Gran Premio trasudano frustrazione e amarezza: “Ci ho provato. Ho spinto al massimo fin da subito. Ho notato subito che c’era un gap. Ci ho provato con Verstappen, ma non mi ha lasciato spazio. Non abbiamo potuto fare la curva insieme. L’incidente è stato un vero disastro. Dopo il contatto con Max, la macchina era danneggiata. L’atmosfera nel team? Con risultati simili non è facile essere ottimisti. Lavoriamo forte per tutto l’anno e quando non arrivano i risultati difficile per tutti. A volte non so che dire. Non è stato un risultato giusto per noi”.