Mick Schumacher, la Superlicenza di Formula 1 è vicina: la Toro Rosso ci pensa Chilometrando
21 Nov 2018 | Aggiornato alle 19:39

Mick Schumacher, la Superlicenza di Formula 1 è vicina: la Toro Rosso ci pensa

Il sogno di poter vedere presto il figlio di Schumi nel Circus potrebbe presto diventare realtà.

12 settembre 2018 12/09/2018
mick schumacher

Nonostante sia passato ormai qualche anno dal terribile incidente sugli sci in cui è rimasto coinvolto in Svizzera, l’affetto di tutti gli appassionati nei confronti di Michael Schumacher è rimasto immutato. Anzi sono in tanti a sperare di poter ricevere notizie su un suo possibile miglioramento. Questo sentimento non può che generare un moto di vicinanza anche nei confronti di suo figlio Mick, che sta iniziando a togliersi diverse soddisfazioni in Formula 3. Molti intravedono in lui i geni del celebre papà e l’idea di poterlo vedere presto nel Circus potrebbe presto trasformarsi in realtà.

Il salto è vicino

Vedere in pista Mick Schumacher non può che permetterci di fare un salto indietro nel tempo e intravedere diverse similitudini con la grinta e la determinazione tipiche del suo celebre genitore. Il momento che sta attualmente attraversando è più che positivo: il giovane è infatti reduce da sei successi nel campionato Europeo di Formula ed è riuscito a portarsi al secondo posto nella classifica continentale.

Mick Schumacher in pista (Foto: Motorsport.com)

Qualora riuscisse a terminare l’annata nelle prime tre posizioni, Schumi jr. otterrebbe un riconoscimento non da poco: la superlicenza per guidare una Formula 1. La matematica ancora non gli consente di festeggiare, ma manca ormai davvero pochissimo per celebrare questo importante traguardo. Lo scenario non può che scatenare l’interesse anche da parte delle scuderie: tra queste ci sarebbe la Toro Rosso, alla ricerca di un pilota da affiancare a Daniil Kvyat nel prossimo Mondiale. Mick, secondo quanto riporta Motorsport.com, sarebbe già stato contattato da Helmut Marko, intenzionato a capire la disponibilità del ragazzo. Difficile capire già ora se lui possa accettare (l’ipotesi di un anno in Formula 2 potrebbe essere la più probabile), ma è ormai solo questione di tempo all’idea di vedere un nuovo Schumacher nel Circus.

Pronti a scommettere su di lui

A credere fermamente nel talento del giovane Schumacher ci sono anche due personaggi che conoscono bene quanto sia difficile competere nel Circus: Mika Salo e Gerhard Berger. Il finlandese ritiene che il diciottenne possa pensare presto al salto di categoria: “Difficile dire cosa sia scattato nella testa di Mick Schumacher – ha detto l’ex pilota alla testata finlandese Turun Sanomat –. ma sta semplicemente dominando la categoria adesso. Quando si va così forte nelle categorie minori la F1 non è più solo un sogno.

Gerhard Berger crede nelle doti di Mick Schumacher (Foto: Automoto.it)

L’austriaco è invece più cauto, ma non può non riconoscere le doti dell’erede di Schumi: “Penso che Mick sia sufficientemente maturo per la F2 – ha dichiarato Berger – se si rivelerà competitivo anche lì allora potrà pensare a una carriera in F1?.

 

Foto immagine in evidenza: FIA Formula 3 European Championship