23 Apr 2019 | Aggiornato alle 19:02

Mick Schumacher torna sulla Ferrari: ipotesi Germania

In occasione della gara sulla pista di casa le scuderie possono affidarsi a piloti di riserva e tester il venerdì

10 aprile 2019 10/04/2019
Mick Schumacher

Mick Schumacher nuovamente al volante della Ferrari. A pochi giorni dai test in Bahrain che hanno avuto per protagonista il giovane pilota, si profila la possibilità di rivedere il tedesco sulla “Rossa” a breve: l’occasione potrebbe verificarsi in concomitanza con il Gran Premio di Germania, in programma a fine luglio. Il ragazzo non ha nascosto il sogno di esordire nel Circus entro il 2021.

Una nuova occasione da sfruttare

Schumacher e la Formula Uno: un binomio indissolubile che ha fatto sognare per anni i tifosi della Ferrari e non sono. Michael si era infatti fatto apprezzare non solo per la determinazione in gara, ma anche per la lealtà nei confronti degli avversari. Ora tutto questo potrebbe essere destinato a ripetersi con suo figlio, Mick, che sta muovendo i primi passi in Formula 2 a bordo della Prema, ma che è già “entrato nell’ala protettiva” della Ferrari, che ha deciso di inserirlo nella sua Driver Academy.

Proprio per questo poche settimane fa a molti è sembrato di fare un salto indietro nel tempo nel vedere il giovane a bordo della “Rossa” in occasione dei test che si sono svolti in Bahrain. A breve, però, l’esperienza potrebbe ripetersi.

Mick Schumacher in pista con la Ferrari (Foto: Twitter)

In base a quanto diffuso da Kolner Express, infatti, il 20enne potrebbe guidare la SF90 in occasione del Gran Premio di Germania 2019, in programma a fine luglio. Nel venerdì dedicato solitamente alle prove libere le scuderie hanno infatti la possibilità di affidarsi a piloti di riserva e teste e non si può escludere che lui possa avere una nuova occasione. In quel weekend la Formula 2 si ferma e la coincidenza potrebbe essere ideale.

C’è l’alternativa Alfa Romeo

Al momento il team di Maranello non ha ancora confermato le indiscrezioni e non si può escludere che Mick possa essere “dirottato” in quell’occasione al volante dell’Alfa Romeo. Anche la scuderia italiana, infatti, monta motore Ferrari e lui ha già avuto modo di testarlo con buoni risultati in Bahrain. Se così fosse, il 20enne potrebbe prendere il posto di Antonio Giovinazzi.

Schumi jr. potrebbe sostituire Antonio Giovinazzi sull’Alfa Romeo (Foto: Twitter)

Altra ipotesi da non scartare è la Haas, anch’essa legato alla casa di Maranello per la fornitura di power unit e non solo.

L’idea di poter vedere in pista il tedesco sulla pista di casa non può che essere accolta favorevolmente anche dagli organizzatori: “Prima di tutto – ha sottolineato Jorn Teske, direttore marketing di Hockenheim -, siamo lieti che Mick Schumacher abbia avuto così tanto successo nei suoi primi giorni in Formula 2. La sua strada verso la Formula 1 sembra ormai tracciata e un test qui all’Hockenheimring nel contesto del weekend di F1 sarebbe qualcosa di bello per i fan tedeschi“.

 

 

Foto in alto – Credits/Fonte: Instagram