Niki Lauda, torna l'ottimismo: "Ci sono stati miglioramenti continui" Chilometrando
22 Oct 2018 | Aggiornato alle 07:54

Niki Lauda, torna l’ottimismo: “Ci sono stati miglioramenti continui”

L'ultimo bollettino emesso dall'ospedale di Vienna in cui è ricoverato lascia ben sperare sulle sue condizioni

8 agosto 2018 08/08/2018
Lauda

Il mondo dei motori è in ansia ormai da qualche giorno per le condizioni di salute di Niki Lauda, ricoverato presso l’ospedale Allgemeines Krankenhaus (Akh) di Vienna dove è stato sottoposto a un trapianto di polmone. I medici monitorano costantemente le condizioni del presidente non esecutivo della Mercedes, ma, pur con la consapevolezza di come la situazione non sia da sottovalutare, iniziano a essere ottimisti. Come confermato dall’ultimo bollettino emesso, il decorso postoperatorio dell’ex pilota “è molto soddisfacente e tutti gli organi funzionano bene“.

Si torna finalmente a essere ottimisti

Iniziano ad arrivare le prime notizie positive sullo stato di salute di Niki Lauda, ricoverato presso l’ospedale AHK di Vienna, dove è stato operato lo scorso 2 agosto. I medici che stanno seguendo l’austriaco hanno finora diffuso pochissimi aggiornamenti, ma si è voluto sottolineare fermamente quanto il problema non sia legato alle lesioni polmonari subite in occasione dell’incidente avuto nel 1976 al Nurburgring.

Fonti vicine al nosocomio lasciano comunque trasparire un certo ottimismo. Lauda, in base a quanto trapela, pienamente cosciente ed è stato estubato perché era in grado di respirare autonomamente. L’evoluzione sembra essere quindi positiva: “Da allora ci sono stati dei miglioramenti continui. Tutti gli organi lavorano bene. – sono le parole diffuse dall’ospedale -. Il paziente continuerà ad essere curato all’ospedale AKH di Vienna fino a quando non si sarà ripreso completamente“. Il recupero richiederà comunque diverse settimane, ma se tutto dovesse procedere per il meglio, il dirigente potrà tornare a riprendere normalmente la sua attività.

Niki Lauda con il campione del mondo Lewis Hamilton (Foto: Motorionline)

La Mercedes lo aspetta

L’assenza di Lauda nei box della Mercedes nelle ultime gare era apparsa evidente ai più attenti. La scuderia tedesca aveva comunque preferito mantenere il più stretto riserbo sul problema occorso all’ex pilota per cercare di tutelare il più possibile la sua privacy.

Niki Lauda e il team principal della Mercedes Toto Wolff (Foto: Motorsport.com)

Ora che tutto è emerso è il team principal delle Frecce d’Argento, Toto Wolff, a prendere la parola a nome di tutti i collaboratori della squadra e ad augurare all’austriaco una guarigione il più possibile veloce: “Ci è mancato al nostro fianco ad Hockenheim ed in Ungheria e non vediamo l’ora di riaverlo con noi – ha detto il dirigente -. La ripresa che deve affrontare non è una gara, ma sono sicuro che preso dirà ad ogni infermiera e ad ogni dottore di averne a basta dell’ospedale“.

 

Foto immagine in evidenza: LAT Images