21 Mar 2019 | Aggiornato alle 19:09

Vettel “battezza” la sua nuova Ferrari: la SF90 si chiama Lina

Prosegue la tradizione del campione tedesco, che ogni anno ama affibbiare nomignoli alla sua monoposto

13 marzo 2019 13/03/2019

Il momento tanto atteso è ormai quasi arrivato: domenica finalmente la Formula Uno torna in pista ed è pronta a dare il via alla stagione 2019. La Ferrari punta a riportare a Maranello un titolo che sta inseguendo ormai da tempo, pur sapendo che la Mercedes non sarà certamente un avversario semplice da battere. Anche questa volta Sebastian Vettel ha voluto ribattezzare con un nomignolo la sua monoposto: la SF90, la sua quinta “Rossa” si chiamerà infatti Lina.

Macchina e pilota: un rapporto inscindibile

In ogni pilota non può che nascere un legame quasi viscerale con la monoposto che si trova a guidare. È quindi naturale dare anche il proprio contributo personale per far sì che la vettura possa rendere al meglio e, se possibile, “coccolare” anche la propri macchina. Si tratta di una situazione che Sebastian Vettel conosce anche troppo bene. Non è un caso che il tedesco arrivi puntualmente a dare anche un nomignolo al mezzo con cui dovrà rendere in pista.

Il tedesco non si è smentito nemmeno quest’anno e ha già battezzato la sua nuova “Rossa”, la quinta della sua carriera. La sua SF90 si chiamerà così Lina, come ha rivelato a Melbourne, in Federation Square, dove si è intrattenuto con appassionati e giornalisti nella “passerella” d’apertura del Mondiale di F1 che partirà proprio dall’Australia.

Il calore dei tifosi Ferrari all’evento di presentazione della stagione (Foto: Twitter)

Regna l’ottimismo

Prima della partenza della stagione è sempre difficile riuscire a sbilanciarsi totalmente sulle potenzialità della macchina, ma Vettel sembra essere comunque fiducioso.

Abbiamo cercato di girare pagina per tutto il team – ha detto il 4 volte iridato -. Abbiamo avuto alcuni punti deboli qua e là l’anno scorso e cercato di sistemarli per fare molto meglio. La squadra è sulla buona strada e la macchina si sente bene, poi qui c’è una grande energia e migliora durante la settimana”.

Il nomignolo dato alla monoposto è ormai un’abitudine consolidata per Seb. Le sue precedenti “Rosse” sono state da lui battezzate nell’ordine Eva, Margherita, Gina e Loria. La tradizione permane però sin da prima del suo approdo a Maranello: negli anni precedenti possiamo così ricordare Julie (Toro Rosso), Kate, Kate Dirty’s Sister, Luscious Liz, Randy Mandy, Kinky Kylie, Abbey, Hungry Heidi e Suzie ai tempi della Red Bull.

La nuova SF90 di Sebastian Vettel (Foto: Twitter)

 

Foto immagine in evidenza: Instagram