Wolff, a Singapore con cautela: "Uno dei circuiti più difficili" Chilometrando
21 Nov 2018 | Aggiornato alle 20:51

Wolff, a Singapore con cautela: “Uno dei circuiti più difficili”

La vittoria a Monza ha permesso a Hamilton di allungare in classifica su Vettel, ma è ancora presto per festeggiare in casa Mercedes.

13 settembre 2018 13/09/2018
Wolff

Archiviata la vittoria ottenuta a Monza due settimane fa con Lewis Hamilton, la Mercedes è pronta a tuffarsi appieno nel nuovo impegno stagionale, in programma nel weekend in arrivo a Singapore. Toto Wolff, team principal della scuderia tedesca, preferisce però non lasciarsi andare a troppi proclami: la pista asiatica non è da sottovalutare e in passato non tutto è andato per il verso giusto.

Soddisfatti ma massima prudenza

Nelle ultime gare Lewis Hamilton è riuscito a consolidare la sua posizione in testa alla classifica piloti portando il suo vantaggio su Sebastian Vettel a quota 30 punti. In casa Mercedes preferiscono però attendere prima di lasciarsi andare a troppi entusiasmi, soprattutto in vista della gara di Singapore, dove i precedenti non sono stati sempre positivi. “Marina Bay ha delle particolarità che in passato ci hanno fatto molto soffrire – ha detto Toto Wolff ai microfoni del sito ufficiale della Formula Uno -. I rettilinei corti, le curve strette e lente, ma anche la superficie sconnessa hanno reso questo circuito come uno dei più complicati del calendario. Nel 2015, ad esempio, abbiamo vissuto una delle peggiori esperienze di gara degli ultimi anni mentre nella passata stagione siamo partiti dalla terza fila e abbiamo portato a casa un primo e un terzo posto“. A generare questa convinzione nel team principal Mercedes ci sono insomma le caratteristiche del circuito che, almeno sulla carta, sarebbero più favorevoli alla Ferrari.

Il tracciato di Singapore (Foto: Formula1.com)

Il lavoro del team funziona

In attesa di rimettersi in pista non può però non esserci soddisfazione per quanto fatto a Monza. Trionfare con Hamilton ha avuto infatti un duplice significato: non solo dare una spallata decisiva alla classifica, ma anche farlo nella pista di casa dei “rivali” Ferrari. Il risultato in Italia è stata una grande ricompensa per tutti i membri del team visto che nelle ultime settimane abbiamo lavorato instancabilmente per migliorare le nostre prestazioni – prosegue Wolff –. Sapevamo che la gara di Monza sarebbe stata un’altra grande sfida per noi, soprattutto dopo la sconfitta a Spa, ma siamo riusciti a prevalere attraverso una combinazione di abilità individuali e un fantastico lavoro di squadra”.

Lewis Hamilton festeggia la vittoria a Monza (Foto: Leggo)

 

 

Foto immagine in evidenza: LAT Images