Gli 8 ritiri più bizzarri ed incredibile della Formula Uno Chilometrando
20 Jan 2019 | Aggiornato alle 00:17

Gli 8 ritiri più bizzarri della Formula Uno

Non solo sorpassi e gesti eroici: la storia della F1 passa anche per memorabili e buffi ritiri.

26 giugno 2017 26/06/2017

7) Il caso Hans Heyer

1977, Gran Premio di Germania. Nella sua Hockenheim, il tedesco Hans Heyer è al debutto ufficiale in Formula Uno a bordo della ATS, team peraltro allemanno. Ai tempi i regolamenti prevedevano che i piloti che non riuscivano a rientrare nel tempo di qualifica subentravano come piloti di riserva, destinati al via solo in caso di forfait altrui. Ebbene Heyer si trovava proprio in questa condizione di pilota di riserva. Nel giorno di gara, però, tutti e 26 le auto qualificate si presentano in griglia ma, sfruttando la confusione della partenza, Heyer s’inserisce in corsa senza che i commissari si accorgano minimamente del disguido. Purtroppo per lui a distanza di qualche giro deve ritirarsi per problemi alla trasmissione: è lì che la direzione corsa scopre il misfatto, radiando Heyer per sempre dal mondiale.ritiri7

Indietro 3 di 9L'articolo continua