21 Mar 2019 | Aggiornato alle 17:55

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Spero che Rossi rimanga fino a 46 anni”

In una lunga intervista, Jorge Lorenzo dimostra tutto il rispetto verso il suo ex compagno di squadra Valentino Rossi

15 febbraio 2019 15/02/2019

La stagione è iniziata con i test di Sepang. Il grande assente del test è stato Jorge Lorenzo, reduce da un infortunio che lo ha costretto ad un lungo stop. Jorge Lorenzo è atteso al vero debutto con la casa di Tokyo, avendo finora preso solo un contatto approssimativo. Le aspettative per il maiorchino sono alte, dopo la dolceamara parentesi con Ducati è infatti chiamato al riscatto dal punto di vista dei risultati. Non sarà facile però vista la concorrenza che la MotoGP di oggi offre, dal compagno di squadra Marc Marquez, allo storico rivale Valentino Rossi. Proprio del 9 volte iridato Jorge Lorenzo ha espresso grande stima e rispetto ai microfoni di Sky Sport.

Jorge Lorenzo e la stima verso Valentino Rossi: “Ho un grandissimo rispetto di Rossi”

Jorge Lorenzo, che a maggio compirà 32 anni, è ormai uno dei veterani della MotoGP. Arrivato in top class nel 2008, Lorenzo ebbe sin da subito un impatto sorprendente, dando non pochi problemi (con polemiche) al compagno di squadra Valentino Rossi“Quando sono arrivato nel box di Rossi avevo 20 anni, avevo un carattere diverso da adesso. Ero più incosciente, non avevo paura di nessuno. In quel momento sentivo che nessuno è imbattibile, nessuno è invincibile. Magari potevo sembrare presuntuoso, ma era quello che pensavo. Adesso di Rossi ho grandissimo rispetto. Normale che tra due grandi campioni entrambi affamati di vittoria, ci siano delle tensioni, perché entrambi vogliono lo stesso risultato. Però io conosco il suo talento, le sue qualità, la sua grandiosità come pilota e lui sa lo stesso di me. Credo ci sia molto rispetto da entrambe le parti“.

Il pilota di Tavullia sta per compiere i fatidici 40 anni, e Jorge Lorenzo manda i suoi personalissimi auguri: “Il tuo talento e la tua ambizione sono molto grandi e continuerai dando molto spettacolo. Spero che rimarrai con noi il più a lungo possibile, magari fino a 46 anni, il tuo numero. Buona fortuna per questa stagione, ci vediamo in Qatar”.

Credits: Pagina Facebook Sky Sport MotoGP. Valentino Rossi e Jorge Lorenzo ai tempi della Yamaha

Jorge Lorenzo ringrazia Marc Marquez: “Sono grato a Marquez per non aver messo il veto”

L’infortunio ha rallentato il processo di apprendimento di Jorge Lorenzo in sella alla Honda, tuttavia le condizioni fisiche del maiorchino stanno migliorando, e dalle parole del 5 volte iridato traspaiono fiducia e ottimismo: “In Honda ho accettato una sfida molto importante, come era importante anche la precedente che mi sento di aver vinto a metà. Sento molto questa con la Honda, voglio essere pronto. Questo infortunio probabilmente ritarderà di qualche mese il massimo potenziale che potrò esprimere, ma il campionato è lungo e ci vorrà pazienza e tanto lavoro. Prima di tornare al 100% ci manca molto tempo. Questo tipo di lesioni ti lasciano sempre dei problemi. Penso che sarò all’80% per i test in Qatar e poi all’85% per la gara”.

Il maiorchino non nasconde di aver pensato qualche volta al ritiro, svelando particolari retroscena: Quando penso a me che smetto di correre, mi viene in mente una sensazione di libertà. Di poter mangiare quello che voglio, di poter fare sport in modo meno estremo. Però quando nel 2018 ho capito che c’era realmente la possibilità di smettere di correre ho sentito veramente la passione e l’amore che ho per questo sport e che veramente non volevo lasciarlo. Prima di quest’anno non mi ero mai trovato in questa sensazione”.

Credits: Pagina Facebook Jorge Lorenzo