Moto GP, all'EICMA Marquez commenta i nuovi regolamenti sull'elettronica Chilometrando
21 Nov 2018 | Aggiornato alle 20:39

Moto GP, all’EICMA Marquez alza le mani: “Senza elettronica salterei in aria!”

Il cinque volte campione del mondo presente alla prima giornata del salone milanese ha anche risposto a varie domande sulla gara di Sepang, indugiando sui nuovi regolamenti della MotoGP che potrebbero sfavorirlo

8 novembre 2018 08/11/2018

L’EICMA è cominciato da pochi giorni ma sta già riscuotendo un ottimo successo, merito anche della presenza del cinque volte campione del mondo Marc Marquez. Il pilota spagnolo ha dovuto scartare una folla ti tifosi impazziti e desiderosi anche solo di sfiorarlo. Un Marquez che si è presentato poi in un’ottima forma, nonostante non si sia concesso nemmeno una giornata di pausa dopo la vittoria di domenica al GP di Sepang.

Una vittoria fortunata

All’EICMA Marquez ha poi commentato la fortunata vittoria ottenuta in Malesia: “Ogni anno proviamo a migliorare, evitando di fare gli stessi errori del passato. A Sepang nonostante non fossi a posto sono riuscito a lottare per la vittoria, mentre in altre occasioni sono arrivato lontano dai primi o addirittura caduto. Credo che questo abbia fatto la differenza quest’anno e lo farà anche il prossimo”. Lo spagnolo si è detto molto dispiaciuto dalla caduta di Valentino Rossi a 4 giri dal termine, la quale gli ha precluso un’appassionante lotta: “La gara di Valentino mi ha sorpreso molto perché non è stato per niente facile mantenere quel passo in quelle condizioni, ancora di più in Malesia per via del fatto che le ultime tornate sono le peggiori per la mancanza di liquidi. Sarebbe stato molto bello poi lottare ruota a ruota gli ultimi giri, però è andata così”.

La caduta di Valentino Rossi a Sepang (Credits:Motociclismo)

Lorenzo e la Ducati le sfide del 2019

Per quanto riguarda il 2019 il maiorchino ha già ben delineati i propri avversari, a partire dal nuovo compagno di box Jorge Lorenzo: “Ogni volta che arriva un nuovo pilota c’è la curiosità di vederlo all’opera, si può imparare molto talvolta”. Per quanto riguarda la Ducati Marquez confida pienamente nelle capacità della Honda di migliorare ulteriormente la moto: “Mi aspetto che le Ducati siano molto veloci come al solito, ma ancora una volta la costanza farà la differenza”.

Marc Marquez (Credits: Motosprint)

La nuova elettronica anti furbetti

La gara di Sepang ha portato con sé anche i nuovi regolamenti per il 2019. Tra i più importanti spicca decisamente la nuova legislazione sul controllo delle centraline, la quale ordina adesso la consegna delle ECU per poter scaricare i dati sul computer dei commissari. Elettronica che secondo molti è stata spesso amica di Marc Marquez, cosa che lo spagnolo ha prontamente commentato ridendo: Volete farmi saltare in aria? Penso che le moto attuali siano fatte per correr sfruttando l’elettronica e rappresenta il futuro di questo sport”. I nuovi regolamenti hanno poi istituito un tempo di preavviso maggiore per i team riguardo la temperatura ambientale su cui basarsi per raffreddare la benzina, un’unica omologazione per i caschi (con la lista delle case produttrici già pronte) e la possibilità per i giudici di infliggere multe più alte ai piloti che superano la velocità massima in pit-lane.

Il cinque volte campione del mondo presente alla prima giornata del salone milanese ha anche risposto a varie domande sulla gara di Sepang (Credits:SkySport)