MotoGp, Marquez scarta Dovizioso dalla lotta per il titolo: gli avversari temibili sono altri

Il pilota italiano ha trionfato nelle ultime due gare al Mugello e al Montmelò rilanciandosi nella classifica del Motomondiale

Il Motomondiale è entrato nella sua fase cruciale e i duelli tra i vari piloti si fanno più intensi, ma nell’ultimo periodo non sono mancati i colpi di scena. A trionfare nelle ultime gare, al Mugello e al Montmelò, è stato infatti Andrea Dovizioso, che rilancia così il suo nome per la lotta per il titolo. L’italiano per ora ha preferito non sbilanciarsi in merito, ma il distacco dal leader della classifica, Maverick Viñales è ora davvero ridotto. A credere poco nelle potenzialità del Ducatista c’è Marc Marquez, per ora per niente impensierito dai suoi ultimi risultati.

I favoriti restano i soliti noti

La lotta per la conquista del titolo in MotoGp è più aperta che mai: le vittorie ottenute da Dovizioso nelle ultime due gare hanno stravolto la classifica e ridotto i distacchi dal leader Maverick Viñales. Fare pronostici sull’andamento della stagione è quindi difficile, anche se il pensiero di Marc Marquez sembra essere diverso.

Interpellato su chi siano davvero i più accreditati a conquistare il titolo mondiale, il campione del mondo non sembra avere dubbi: “Dovizioso è stato molto forte nelle ultime gare, molto competitivo. Ma onestamente e con tutto il rispetto penso siano più pericolosi Viñales, Valentino Rossi o il mio compagno di squadra Pedrosa” – ha detto ai microfoni della testata spagnola Mundo Deportivo.

Pur non ritenendo Dovizioso particolarmente pericoloso, lo spagnolo non sottovaluta le Ducati, che sembrano avere risolto i problemi di assetto riscontrati a inizio stagione: “Per ora, la Ducati sta andando molto bene e sarà un rivale da non sottovalutare”. Una situazione che, almeno per ora, non sembra coinvolgere Jorge Lorenzo, apparso più in difficoltà, ma pronto a ripagare appieno la fiducia mostrata dai tecnici del team italiano.

Risolti i problemi con le gomme

Anche Marquez ritiene però di poter dire la sua in un Mondiale che ora sembra davvero riaperto. A dargli fiducia in vista delle prossime gare è l’assetto delle gomme: nei recenti test di Barcellona il campione del mondo in carica ha infatti testato un nuovo pneumatico che ha dato riscontri positivi: Avere queste gomme mi ha fatto tornare il sorriso. L’anno scorso erano così e non si parlava molto dei pneumatici. Penso che questa sarà la direzione che prenderà la Michelin… Con la gomma asimmetrica la Michelin vuole garantire più sicurezza, ma quando si spinge per me diventa insicura perché si muove troppo” – ha dichiarato con soddisfazione.

Aggiungi un commento