MotoGP, qualifiche GP d'Austria: pole per Marquez, Rossi solo settimo

Il motomondiale fa tappa in Austria, dove l'anno scorso si consacrò il talento di Andrea Iannone. Quest'anno, però, è tutta un'altra storia.

Appuntamento numero undici con il motomondiale. Nel Red Bull Ring di Zeltweg spazio alle due ruote più veloci del motorsport: per il secondo anno consecutivo, infatti, si corre il Gran Premio d’Austria dopo un’assenza che durava dal 1997. Proprio in quest’occasione, durante la scorsa stagione, avvenne la consacrazione di Andrea Iannone con Ducati, capace di partire dalla pole position e di trionfare sul Dovi e Lorenzo. Iannone regalò una vittoria importantissima per la casa di Borgo Panigale, incapace di ottenere successi da ben sei anni, quando in sella alla Desmosedici c’era Casey Stoner.

I risultati delle libere

Quest’anno le prospettive sono molto diverse. Con il colpo grosso di Brno, Marc Marquez è a caccia di un allungo decisivo in classifica mondiale. Al momento lo spagnolo è a +14 sul connazionale Vinales, a +21 da Dovizioso e a +22 da Valentino Rossi. Nella sessione di prove libere del mattino l’iberico ha letteralmente stupito tutti, segnando dei tempi eccezionali: appena ha montato le soft Marquez ha fermato il crono a 1’23″459, mettendosi dietro di 423 millesimi un Johann Zarco in vena di battaglia e Andrea Iannone a 484 millesimi. Subito dietro Lorenzo e Rossi, ma decisamente più attardati Dovizioso e Vinales, che giravano su tempi più lenti di sei decimi dal migliore.

Le qualifiche

In Q1 dominano Pedrosa e il vincitore dello scorso anno Petrucci: nulla da fare per Folger, che pure ce l’ha messa tutta, finendo fuori per un soffio. Solita antifona per il Q2: nel time attack che decreta la griglia è il solito affare dei soliti volti. Marquez e Dovizioso su tutti. A spuntarla è proprio il cabronçito, che stacca un fenomenale 1’23″253. Ad un decimo di ritardo, in seconda posizione, proprio l’inaspettata Ducati di Andrea Dovizioso, seguito dal suo compagno di scuderia Jorge Lorenzo. In seconda fila un ottimo Vinales, che verrà affiancato da Petrucci, quinto, e da Zarco, sesto. Pessime qualifiche per Valentino Rossi, che partirà dalla terza fila, incapace di far meglio del settimo tempo con 1’23″982. L’ordine di partenza del GP d’Austria sarà dunque il seguente: 1. Marquez, 2. Dovizioso, 3. Lorenzo, 4. Vinales, 5. Petrucci, 6. Zarco, 7. Rossi, 8. Pedrosa, 9. Cructchlow, 10. Iannone.

Aggiungi un commento