22 Apr 2019 | Aggiornato alle 22:07

MotoGP, Rainey punzecchia Viñales: “Dovrebbe iniziare a battere Rossi”

Il tre volte campione del mondo Wayne Rainey dice la sua su Maverick Viñales, il talento spagnolo è chiamato a battere più spesso il compagno di squadra

21 gennaio 2019 21/01/2019

Il campionato 2019 si accinge ad iniziare in quel di Sepang con i primi test invernali. Molti saranno i temi da affrontare, tra questi vi è senz’altro il ruolo che avrà Maverick Viñales all’interno del box Yamaha. Lo spagnolo è il pilota più vincente degli ultimi due anni in sella alla M1, avendo collezionato 4 vittorie contro il solo trionfo di Valentino Rossi ad Assen nel 2017. Eppure finora, il ruolo di prima guida e di indirizzo sviluppo è saldamente rimasto nelle mani del pilota di Tavullia, complice una stagione 2018 che l’ha visto guidare bene e salvare situazioni tecniche critiche in svariate occasioni. Secondo la leggenda americana Wayne Rainey, è ora che Viñales si prenda il posto di prima guida, per far ciò, però, deve iniziare a battere costantemente il pilota di Tavullia.

Wayne Rainey sprona Viñales: “Mi aspettavo di più”

Nonostante l’unica vittoria Yamaha sia arrivata per mano di Maverick Viñales, lo scettro di primo pilota è stato, per tutta la stagione, nelle mani di Valentino Rossi, in virtù di un rendimento generale più costante. Secondo la leggenda americana Wayne Rainey, 3 volte iridato proprio con la casa di Iwata, è giunto il momento che Viñales inizi a battere regolarmente Valentino Rossi. Per farlo però deve invertire la tendenza della passata stagione. Attraverso le dichiarazioni rilasciate a Motorsport.com, Rainey esorta il giovane spagnolo: “Mi aspettavo un po’ di più da Maverick. Pensavo che sarebbe stato un po’ più costante. Penso che ora debba iniziare a battere Valentino praticamente in ogni gara”.

Credits: Pagina Facebook di Maverick Vinales

Secondo Rainey, Rossi ha una marcia in più: “Rossi guida meglio se la moto non è apposto”

Wayne Rainey, che di recente aveva ripreso anche Marc Marquez, ha voluto specificare come egli creda nel talento del pilota spagnolo, dotato di una grande velocità e di un potenziale sufficiente per poter lottare per il campionato: “Se la Yamaha farà una buona moto per il 2019, penso che Maverick sarà pronto. Ha un’ottima velocità naturale, ha molta fiducia in se stesso quando le cose vanno male, ma fa fatica quando la moto non è giusta per lui e deve forzare. Questo è l’aspetto su cui Rossi va meglio, se la moto non è così buona, lui riesce ancora a fare la differenza”.

La leggenda americana trova il punto debole del pilota spagnolo: “Maverick è debole nella prima parte della gara, i primi cinque giri, che può essere anche la parte più importante della corsa. Deve migliorare su questo aspetto, ma questo accade con l’esperienza. Se migliorerà su questo fronte sarà una minaccia molto importante per il campionato”.

Credits: Pagina Facebook MotoGP.com. Wayne Rainey in azione con la sua Yamaha