MotoGp, svelata l'identità della "disturbatrice" di Rossi: è un ministro ceco

La donna che aveva provato ad avvicinare il pilota prima della partenza della gara di Brno è Karla Slechtova, Ministro delle Politiche Regionali

Sono trascorsi pochi giorni dal Gran Premio della Repubblica Ceca di MotoGp, una gara in cui Valentino Rossi, complice il ritardo nel cambio moto, non è riuscito ad andare oltre il quarto posto. Il “Dottore” è finito nell’occhio del ciclone anche per un comportamento che a molti non è passato inosservato: il pilota Yamaha è stato infatti sorpreso mentre allontanava dai box con una mano una donna che si era avvicinata per parlargli. Solo ora emerge l’identità della signora: si tratta di Karla Slechtova, Ministro delle Politiche Regionali del governo ceco.

Mai disturbare prima della partenza

Valentino Rossi a Brno non è stato protagonista solo sul circuito, ma anche per un comportamento avuto poco prima della partenza. Una donna bionda si è infatti avvicinata a lui ai box con l’intento di parlargli, ma lui l’ha spinta via con una mano: in quel frangente, infatti, i piloti hanno bisogno della massima concentrazione e non gradiscono intrusioni di nessun tipo.


Solo ora si è realmente appresa l’identità della signora, che era dotata di regolare pass: non si trattava infatti di una semplice “disturbatrice”, bensì di Karla Slechtova, Ministro delle Politiche Regionali del governo ceco. Quasi sicuramente il centauro della Yamaha non era a conoscenza dell’importante incarico ricoperto dalla persona che aveva di fronte e, probabilmente anche per questo, non ha esitato ad allontanarla. Forse, però, nemmeno lei sa bene quanto sia importante per i protagonisti della MotoGp essere lasciati in pace prima del via, quando in tanti si lasciano andare anche a qualche gesto scaramantico.

Il ministro non ha gradito

Il comportamento del pesarese non è piaciuto particolarmente alla donna, che non ha nascosto la sua disapprovazione attraverso un post pubblicato sulla sua pagina Facebook: “La situazione della MotoGp è un po’ triste. Quello che volevo era solo augurare a Rossi, come agli altri, buona fortuna. Con quel rumore non si capiva molto ed è sembrato che fossi semplicemente una fan. Non è esattamente così ma capisco il malinteso. Capisco che quel momento è molto importante e che Valentino è una grande star. Grazie al nostro Karel Abraham e il vincitore, il tanto caro Marquez, per l’attenzione che mi hanno concesso”.

Insomma, c’è chi è stato più gentile con lei nonostante il momento delicato.

Aggiungi un commento