23 Apr 2019 | Aggiornato alle 12:40

Mercato piloti, KTM rivela: “C’è stata un’offerta per Marquez”

Importanti retroscena sul mercato piloti spuntano a poco più di un mese dall'inizio della stagione. La KTM fece un'offerta a Marquez che lui rifiutò

14 gennaio 2019 14/01/2019
Mercato piloti, KTM rivela: "C'è stata un'offerta per Marquez"

Nel 2019 Marc Marquez proverà a conquistare il suo ottavo titolo iridato, avvicinandosi così al suo “nemico” Valentino Rossi. Il palmarès del pilota spagnolo vanta già numeri paurosi, 70 GP vinti e 7 titoli mondiali all’età di (quasi) 26 anni. Numeri che lo rendono automaticamente il pilota più ambito dalle case costruttrici. A tal proposito, nelle ultime ore è trapelata la notizia di un forte interessamento che la KTM ha mostrato verso Marc Marquez prima che il fenomeno spagnolo rinnovasse con la Honda. La casa austriaca è pronta a tutto per arrivare ai vertici della top class nel giro di pochi anni, per farlo serve un pilota come Marquez.

Il CEO di KTM: “C’è stata un’offerta per Marquez”

KTM è ormai da molti anni uno dei colossi motoristici di riferimento, sia nel campo delle moto di serie, sia in ambito sportivo. L’impegno che la casa austriaca sta attuando nel motomondiale è improntato su un’ascesa vincente e rapida. Questi obiettivi sono stati raggiunti in Moto3, categoria nella quale KTM primeggia ormai da anni insieme alla Honda. Per avere successo in MotoGP, la strada è inevitabilmente più tortuosa, ma le risorse economiche e la voglia di accelerare i tempi non mancano. Secondo quanto dichiarato dal CEO di KTM Spagna, Marc Coma (ex grande pilota della Dakar), la casa austriaca ha presentato un’offerta al 7 volte campione del mondo, poi rifiutata a vantaggio del rinnovo in Honda: “C’è stata un’offerta da parte di KTM, che voleva Marc Marquez nella sua squadra”. Queste le parole di Coma, rilasciate a Radio Marca e riportate da Sportfair.

Credits: Pagina Facebook KTM Factory Racing

KTM tornerà all’assalto del pilota di Cervera

Preso atto del rifiuto di Marquez, la KTM ha poi virato su Johann Zarco, nel ruolo di prima guida della squadra, coadiuvato dall’esperienza di Dani Pedrosa nei panni di pilota collaudatore. Eppure il sogno della casa di Mattighofen resta il Cabroncito: “Marc ha già fatto parte della famiglia KTM ed è un gran pilota. Ogni progetto ha bisogno di tempo, quello di KTM in MotoGP sta andando nella giusta direzione e, quando la moto sarà pronta per vincere, perché non avere Marquez come pilota?”. Le parole di Marc Coma lasciano presagire ad una futura nuova offerta per Marc Marquez, magari nel 2021, quando scadrà il contratto con Honda. Intanto lo spagnolo continua nel suo periodo di recupero dall’operazione alla spalla, determinato ad arrivare in forma per i primi test di febbraio a Sepang.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

?“Estoy muy orgulloso de poder seguir vinculado a KTM. Me ilusiona enormemente poder liderar un proyecto tan ambicioso como es el que tengo por delante, en un mercado tan relevante, y con la que ha sido mi marca de siempre, la que me ha visto crecer. Tras mi paso por la dirección deportiva del Dakar (ASO), aventura que me ofreció la posibilidad de abrir un nuevo enfoque a mi carrera personal, estoy muy motivado y siento la necesidad de aportar todo mi conocimiento del mundo del motorsport para una marca tan consolidada y con tan buenas perspectivas de futuro como es KTM. Es muy importante poder seguir creciendo al lado de grandes profesionales, que a su vez han sido referentes para mí, como son César Rojo, Stefan Pierer y todos los integrantes de la familia KTM con lo cual, les estoy muy agradecido. Ahora, por delante nos esperan bonitas etapas por completar”. #directorgeneral #ktmespaña #marccoma

Un post condiviso da Marc Coma (@marc_coma) in data: