MotoGp la Ducati punta sui talenti italiani: la Pramac pensa a Morbidelli e Bagnaia Chilometrando
15 Aug 2018 | Aggiornato alle 22:39

MotoGp la Ducati punta sui talenti italiani: la Pramac pensa a Morbidelli e Bagnaia

L'accordo con il torinese sembra quasi ufficiale, ma piace anche il campione di Moto2

13 febbraio 2018 13/02/2018
Morbidelli Bagnaia

Manca ancora qualche settimana alla partenza della stagione di MotoGp, ma le principali scuderie sono già al lavoro per delineare la programmazione per il 2019. Chi vuole competere ad alti livelli sa bene quanto sia importante lavorare in anticipo per non incrementare il divario rispetto ai concorrenti. Tra le scuderie impegnate in questa operazione c’è la Ducati, che quasi sicuramente darà l’addio a Danilo Petrucci: oltre a Francesco Bagnaia potrebbe arrivare in Pramac un altro nostro connazionale, Franco Morbidelli.

La Ducati guarda già al futuro

La stagione che sta per iniziare potrebbe essere l’ultima in cui vedremo Danilo Petrucci in sella alla Ducati Pramac. Pensare quindi sin da ora a come sostituire l’italiano è sicuramente la soluzione migliore per la scuderia di Borgo Panigale, che non ama lasciare niente al caso. Al momento regna il massimo riserbo su possibili trattative di mercato, ma da quanto emerge potrebbe essere Franco Morbidelli, campione del mondo in Moto2, ad affiancare Francesco Bagnaia.

Recentemente anche Paolo Ciabatti, direttore sportivo di Ducati Corse, ha ammesso di pensare a un possibile sostituto di “Petrux”: “L’obiettivo della Ducati è mantenere i nostri attuali piloti ufficiali. Abbiamo investito in Andrea e Jorge e stiamo cercando di rinnovare con entrambi – ha detto a Motorsport.com -. Danilo dovrebbe essere intelligente e trovare un altro team factory. Il suo contratto con Pramac si conclude quest’anno e penso che lui sarebbe un pilota adatto ad un team ufficiale. È normale che voglia più soldi e in questo senso è tutto legato alla firma con un costruttore, sia che fossimo noi o un altro”.

Il 2018 potrebbe essere l’ultimo anno in Pramac per Danilo Petrucci (Foto: AFP)

A Borgo Panigale si parla italiano

La scuderia italiana sembra essere convinta di voler proseguire nella valorizzazione di talenti tutti italiani. L’approdo di Bagnaia potrebbe essere ufficializzato a breve, ma a fargli compagnia potrebbe essere un altro nostro connanazionale, Franco Morbidelli.

Il campione del mondo di Moto2 sta per fare il salto nella classe regina in sella alla Marc Vds, ma il team principal Michael Bartholemy non esclude l’addio: “Sento voci secondo cui la Ducati è interessata a Morbidelli per il 2019 – ha detto a Speedweek.com -. Dobbiamo prenderla come viene, dovremmo arrabbiarci? Nel giro di due anni, abbiamo creato Franco, abbiamo avuto una buona stagione nel 2016 e siamo diventati campioni del mondo nel 2017. Con lui abbiamo un contratto biennale per il 2018-2019 con un opzione per il terzo anno, che sarebbe il 2020, ma di sicuro non possiamo combattere contro chi potrebbe offrirgli un milione di dollari. Non ho tanti soldi e forse non lo farò mai”.