Stoner spegne le speranze: "Quasi impossibile per Dovizioso rientrare in gioco" Chilometrando
21 Sep 2018 | Aggiornato alle 00:55

Stoner spegne le speranze: “Quasi impossibile per Dovizioso rientrare in gioco”

Il Mondiale è ancora aperto, almeno a livello matematico, ma l'australiano non crede molto nella Ducati

11 luglio 2018 11/07/2018
Stoner

Siamo ormai vicini al giro di boa di questa stagione di MotoGp, ma l’equilibrio non sembra mancare. La leadership è nelle mani ancora una volta di Marc Marquez, ma a sorpresa il suo più diretto inseguitore è Valentino Rossi, pur non essendo ancora riuscito a conquistare nemmeno una vittoria. La Ducati è comunque ancora pienamente in gioco e sogna di dare del filo da torcere fino all’ultimo come accaduto un anno fa. Casey Stoner, l’ultimo ad avere portato il titolo a Borgo Panigale ormai undici anni fa, sembra però pessimista: secondo l’australiano difficilmente Andrea Dovizioso riuscirà ad imporsi.

Stagione in salita per la Ducati

Il titolo in casa Ducati manca ormai da diverso tempo, ma le prestazioni del 2017 (Dovizioso era riuscito a lottare con Marquez fino all’ultima gara) avevano fatto ben sperare in vista di questa annata. Dopo un inizio che sembrava promettente, la situazione è diventata ora più complessa nonostante la matematica lasci ancora tutto aperto.

A spegnere gli entusiasmi ci pensa però Casey Stoner, uno che sa bene come sia fondamentale essere costanti e resistere alle pressioni per poter vincere: “Credo che per Andrea Dovizioso sarà quasi impossibile rientrare in gioco. Ha fatto un paio di errori e poi è stato sfortunato a Jerez. Senza questo, i risultati sarebbero stati di gran lunga migliori. Tuttavia, ha ancora il potenziale per vincere alcune gare e avvicinarsi alla seconda o alla terza posizione” – ha detto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport in occasione di un evento Nolan, uno dei suoi sponsor.

Un duello in pista tra Marc Marquez e Andrea Dovizioso (Foto: LAT Images)

L’australiano si augura ovviamente di potersi sbagliare: “La stagione è ancora lunga, possono succedere tante cose. Speriamo che i piloti Ducati possano colmare il divario, anche se Marquez sta guidando più forte che mai, è chiaramente il migliore“.

Valentino Rossi è il primo inseguitore in classifica di Marc Marquez (Foto: Raceyourlife.it)

Attualmente la Yamaha è pienamente in corsa per il titolo, ma il campione del mondo 2007 non si aspetta molto di più da Valentino: “Penso che la sua posizione in classifica e quella di Viñales siano superiori al reale potenziale della Yamaha, infatti non hanno ancora vinto“.

 

Foto immagine in evidenza: Motorsport.com