Valentino Rossi, lo striscione di 40 metri dei piccoli tifosi commuove Tavullia Chilometrando
21 Oct 2018 | Aggiornato alle 23:10

Valentino Rossi, lo striscione di 40 metri dei piccoli tifosi commuove Tavullia

Bellissima iniziativa del Fan Club del nove volte iridato, i bambini fan del "dottore" in tutto il mondo sono stati protagonisti di uno striscione di ben 40 metri contenente i loro disegni per il pilota italiano

9 agosto 2018 09/08/2018

Tavullia si veste di giallo. Questa volta non per celebrare una vittoria del suo pupillo di casa, bensì per l’opera dei bambini, protagonisti di una lodevole iniziativa istituita dal fan club di Valentino Rossi. I piccoli tifosi del dottore di tutto il mondo, al di sotto dei 14 anni, hanno creato il loro disegno che è stato esposto all’interno di uno striscione di 40 metri a Tavullia, paese natale di Valentino e quartier generale della sua VR46.

Credits: Twitter

“Un disegno per Vale”

Il Fan Club lavora tanto per i bambini che sono in ospedale e, tra tutte, questa secondo me è la cosa più importante che fanno. Raccogliere i disegni in questo striscione è stata un’iniziativa bellissima”. Con queste parole riportate dalla Gazzetta dello Sport, Valentino Rossi ha appoggiato l’iniziativa del suo fan club, i disegni provenienti da tutto il mondo sono stati infatti affissi nel paese del nove volte iridato. Più di 800 disegni che ripercorrono la carriera del dottore e che esaltano l’incredibile affetto che il pilota italiano riscuote in ogni parte del mondo, anche tra i più piccoli. Lo striscione, ricorda vagamente l’opera realizzata, sempre dal fan club, per la celebrazione della centesima vittoria del dottore ad Assen nel 2009.

Ma a valorizzare ancor di più la recente opera bisogna focalizzarsi sulle storie che ci sono dietro ai disegni dei giovanissimi tifosi, come ad esempio la storia di Edward, un bambino sudafricano la cui esperienza è raccontata alla Gazzetta dello Sport dal segretario del fan club Flavio Fratesi: “Alcuni disegni raccontano storie bellissime, come quella di Edward, un bambino del Sudafrica senza braccia, che ha realizzato il suo disegno con i piedi, il mio sogno sarebbe quello di portare Edward qui a Tavullia”. Il fan club del “46” non è nuovo a realizzare queste azioni a favore dei bambini, facendo leva e forza sulla popolarità di Valentino Rossi, che trascende ormai l’ambito prettamente sportivo. Non ultimo, l’intervento nei reparti pediatrici degli ospedali di Tolmezzo e San Daniele, nella quale ai giovani fan sono stati regalati gadget a tema “46”, ma soprattutto sorrisi.

Credits: Flickr

Tavullia al centro del mondo

Il lavoro ormai pluridecennale svolto dal fan club di Valentino, di concerto con gli affari del “Dottore”, hanno acceso i fari su una piccola cittadina, Tavullia, già illuminata dalla presenza del nove volte iridato che non ha abbandonato il suo paese natale. “Vale non è mai voluto andare via da Tavullia, questo è il suo paese, e il paese questo lo sente”, così ha spiegato Uccio Salucci, storico componente della “Comunity” Valentino Rossi. Il ranch e la VR46 non hanno fatto altro che aumentare la visibilità del piccolo paese romagnolo, punto di riferimento per i fedelissimi tifosi del dottore e non solo… I bambini di tutto il mondo sono stati invitati a vedere dal vivo i loro disegni, con la speranza, magari, di incontrare il loro idolo:“Abbiamo gli indirizzi di tutti e abbiamo invitato chi ovviamente può farlo, di venire a Tavullia per andare alla ricerca del proprio disegno e farsi conoscere di persona”,chiarisce così il segretario Fratesi.