Soprattutto in questo periodo estivo diventa importante l’uso dell’aria condizionata quando ci si mette nell’auto; prevenire dal caldo è, oltre che una necessità, anche un fondamentale passo verso la migliore prestazione di guida possibile. Tuttavia l’uso dell’aria condizionata non è sempre ben inteso, essendo considerata quasi un’arma a doppio taglio in virtù del suo uso potenzialmente scorretto.

L’aria condizionata ed il suo uso

Iniziamo con il dire che l’aria condizionata non fa male come talvolta si crede in virtù dell’immissione di aria fredda che il guidatore percepisce.
Spesso si ignora che l’aria condizionata non produce aria fredda bensì sottrae aria calda dall’abitacolo; al di là della spiegazione tecnica l’importante è capire come e quando usare l’aria condizionata. Uno dei problemi principali quando ci mettiamo in auto, soprattutto nella stagione estiva, è il calore all’interno; il caldo eccessivo (così come il freddo) può influenzare la nostra guida rendendola insicura e pericolosa.
In questo caso la cosa migliore è aprire porte e finestrini un minuto prima di accendere motore e condizionatore, in modo tale che si lasci uscire l’aria calda e si permetta all’aria condizionata di fare più velocemente e meglio il proprio lavoro. Dopodiché si imposta la temperatura desiderata regolando anche la ventola. Si sconsiglia pertanto di partire e accendere subito l’aria condizionata al massimo.

La manutenzione primo passo verso la sicurezza

È importante anche sapere a quale temperatura impostare l’aria condizionata, la differenza tra l’esterno e l’interno non dovrebbe mai scendere sotto i 5° e superare gli 8°. Con una temperatura che va dai 23 ai 25 gradi si ottiene una condizione climatica ideale evitando sbalzi di temperatura e riducendo i consumi della vettura. Altro errore comune che si fa quando si parla di condizionamento in auto è l’utilizzo delle bocchette dei flussi d’aria, spesso rivolte in una direzione sbagliata.
La condizione migliore si raggiunge quando esse sono rivolte verso “l’alto” della macchina.
Un sistema così particolare ed efficiente come l’aria condizionata ha bisogno, come qualunque altra parte del veicolo, di una severa manutenzione. Bisogna controllare il filtro dell’aria condizionata in modo tale da prevenire zone intasate che renderebbero l’impianto malfunzionante. Solitamente il filtro dell’aria va sostituito ogni 15\20.000 km.