Ferrari Dino sepolta

Sembra incredibile la storia di questa Ferrari Dino 246 GTS verde ritrovata sotto terra da un bambino che scavava una buca in giardino nel 1978 a West Athens, California. Ancora più incredibili sono però le vicende di cui questa Ferrari è stata protagonista negli anni ’70. Inizia tutto col ritrovamento dell’automobile, il bambino che l’ha trovata stava giocando con paletta e secchiello quando si accorge della presenza di un oggetto di ferro sepolto.

Chiamati i genitori si scopre che, conservata in maniera buona, c’era una Ferrari Dino 246 GTS verde con sedili Daytona e ruote Campagnolo. Scopriamo insieme la storia di questa macchina misteriosa.

Tutto comincia da un furto d’auto

La vicenda della Ferrari Dino ha inizio nel 1974 a Los Angeles. I coniugi Cruz, appena usciti da un locale in cui avevano festeggiato il loro anniversario di matrimonio, non trovano più la loro macchina.

Subito si comincia a pensare ad un furto anche se, secondo alcuni, Rosendo Cruz voleva ricevere i soldi dell’assicurazione e aveva quindi inscenato il furto. Anche gli agenti di polizia sospettano di lui poiché non aveva parcheggiato l’auto nel parcheggio custodito del locale, ma lungo la strada. Cruz si è giustificato affermando che non si fidava del parcheggiatore del luogo forse cercando di depistare le indagini. La macchina alla fine non viene ritrovata e la coppia riceve il premio assicurativo perché la polizia non trova prove della simulazione.

Lo strano ritrovamento della macchina e la vendita all’asta

L’automobile fu ritrovata nel 1978 da un bambino che aveva scavato una buca profonda nel suo giardino. Quando la notizia viene comunicata a Rosendo Cruz egli afferma di non voler più saperne nulla e prende la decisione di venderla all’asta. Ara Manoogian, agente immobiliare, acquista la Ferrari Dino all’asta ma, date le sue condizioni, la porta a restaurare. Brad Howard, dopo aver sentito Ara che parlava al telefono con il meccanico decide di provare ad acquistare l’auto offrendo 9000 dollari anche non restaurata. La proposta viene immediatamente accettata. Giuseppe Cappalonga restaura la Ferrari e acquista il titolo di “Il Michelangelo” delle Ferrari.

Ma cos’è successo davvero a questa automobile?

C’è però ancora qualcosa di misterioso riguardo al furto di questa Ferrari Dino 246 GTS. A quei tempi tra le persone giravano alcune voci secondo le quali Rosendo, accortosi delle spese insostenibili che comportava l’auto che aveva regalato alla moglie, abbia assoldato un ladro per inscenare un furto. Tutte queste dicerie e queste ipotesi però non spiegano perché l’auto sia stata ritrovata seppellita nella terra. Soprattutto è praticamente impossibile che nessuno abbia visto qualcuno scavare una buca enorme in cui potesse starci dentro una macchina. Comunque non si sa se la Ferrari sia stata interrata da Rosendo Cruz in persona o dal ladro da lui assoldato. Probabilmente la verità non la sapremo mai.