Fiat Punto

Preservare la sicurezza di guidatore e passeggeri è ormai diventato un vero imperativo per tutte le case automobilistiche. Per certificare quanto questo obiettivo sia stato raggiunto i vari modelli vengono periodicamente sottoposti ai crash test, il cui risultato viene avvallato dall’Euro NCAP (European New Car Assessment Programme), attivo ormai da 20 anni. Le ultime prove effettuate hanno però messo in evidenza una situazione decisamente negativa per la Fiat Punto, ormai presente sul mercato con varie versioni da più di vent’anni. La vettura non ha infatti ottenuto nemmeno una stella.

Una vettura non al passo con i tempi

Un modello presente da tempo sul mercato per riuscire a catturare l’interesse dei possibili acquirenti deve sapersi rinnovare.

Non solo a livello estetico, ma anche a livello tecnico con la presenza di alcuni accessori in grado di migliorare l’esperienza di chi sale a bordo. In casa Fiat non sembrano essere riusciti a raggiungere questo scopo con la Punto. La famosa city car, infatti, ha ottenuto zero stelle ai recenti test Euro NCAP effettuati per certificare il livello di sicurezza. Un risultato non così inaspettato se si pensa al lieve restyling effettuato negli anni senza intaccare le caratteristiche principali dell’auto.

Il record negativo di 0 stelle è frutto della combinazione tra i diversi test effettuati. Le uniche garanzie sono arrivate nella sicurezza di pedoni e bambini. Esito negativo (solo due stelle) nella protezione degli occupanti adulti. Ancora peggio è andata nei safety assist, ovvero i sistemi di sicurezza attiva: l’entry level della Punto non ne dispone. Le lacune maggiori si sono registrate nella capacità di prevenire gli incidenti e nell’assistenza alla guida. Di serie vengono è disponibile solo un cicalino per le cinture di sicurezza del conducente.

La Fiat Punto durante i crash test Euro NCAP

Le accuse pesanti di Euro NCAP

L’esito dei test è stato fortemente criticato dalla commissione. Finora infatti nessuna vettura aveva ottenuto zero stelle ai crash test Euro NCAP. “La Punto è l’esempio più forte di un costruttore che continua a vendere un prodotto ben oltre la sua data di scadenza, a discapito degli ignari acquirenti” – ha sottolineato il segretario generale di Euro NCAP Michiel van Ratingen -.

Non è tardata ad arrivare la risposta di FCA alle critiche: “La sicurezza ha la massima importanza per il gruppo FCA. Quando la Punto fu lanciata, 12 anni fa, fu la prima vettura della sua categoria ad avere le 5 stelle Euro Ncap”. Quanto accaduto alla city car deve quindi fare da insegnamento: una vettura può resistere sul mercato a lungo, ma deve necessariamente essere aggiornata con le diverse innovazioni tecnologiche ormai necesarie.