Già da sé, fa e ha fatto parlare: la McLaren Senna rappresenta il modello di punta della gamma Ultimate di casa Woking. Le vetture di questa collezione rappresentano il punto d’incontro tra le innovazioni tecnologiche di Formula Uno e del motorsport in generale con una ricerca visionaria dello stile e della forma. Il risultato sono delle hypercar nella loro apoteosi.

Presentata al Salone dell’Auto di Ginevra dello scorso anno, la Senna è un tributo all’omonimo, indimenticato campione che fece grande proprio la McLaren nella massima serie automobilistica tra gli anni 80 e 90. A tiratura limitata — solo 500 esemplari —, questa specialissima vanta delle prestazioni sbalorditive: velocità massima di 340 km/h ed una accelerazione 0-100 km/h in soli 2.8 secondi.

Sviluppata a partire dalla 720S, la Senna eredita una livrea monoscocca in fibra di carbonio ad alto modulo ed un propulsore a 7 velocità, doppia frizione, di tipo V8 4.0 litri biturbo. La potenza massima dichiarata è di 800CV a fronte di un peso a secco inferiore ai 1.200 chilogrammi. Tante le soluzioni aero nel design, inclusa la vistosa grande ala posteriore a doppio elemento e prese d’aria combinate a radiatori altamente performanti per favorire lo smaltimento di calore.

In questo articolo, ispirato al listino pubblicato da Autobild, analizziamo nel dettaglio il lusso e la sfrontatezza che invece affiorano negli optional relativi a questo suggestivo, clamoroso, disarmante bolido. Vediamo, allora, quali sono gli accessori più costi della McLaren Senna!

L’articolo prosegue alla pagina successiva: