Telepass

Il Telepass, uno dei sistemi più utilizzati dagli automobilisti per il pagamento del pedaggio autostradale per evitare code al casello, sta per subire un importante cambiamento. Il nuovo dispositivo si caratterizzerà per dimensioni decisamente ridotte (è tre volte più sottile rispetto quello attuale) e potrà essere distribuito a partire da maggio a vantaggio dei clienti che chiederanno di attivare un nuovo contratto direttamente online. In breve tempo si punta comunque a rendere disponibile il servizio anche in tutti i canali di vendita tradizionali.

Telepass: ora diventa multiservizio

Sono sempre di più le persone che, soprattutto per motivi di lavoro, sono abituate a viaggiare in autostrada.

In questo caso poter utilizzare il Telepass è quasi indispensabile per ridurre i tempi, ma sono tanti gli automobilisti che scelgono di sfruttarne le potenzialità anche per viaggi meno frequenti. A dimostrarlo sono i numeri: Oggi sono 6 milioni e 4oo mila i clienti Telepass, per un totale di circa 10 milioni di apparati in circolazione. Con una customer base che cresce di circa 200 mila unità anno” – ha sottolineato l’ad di Telepass Gabriele Benedetto.

Il nuovo Telepass sarà più sottile (Foto: Flickr)

Il servizio ora si rinnova ed è pronto a rispondere a molteplici bisogni. A spiegare le novità, attive dal prossimo mese, è proprio il dirigente: “dal parcheggio per chi viaggia in auto alla prenotazione del car sharing, taxi, treno, traghetto, monopattino elettrico: è tutto prenotabile con un’unica App e il pagamento, a fine mese, sulla carta di credito agganciata alla piattaforma Telepass” – ha sottolineato Benedetto.

Tante opportunità con un unico dispositivo

Tra i vantaggi del nuovo Telepass ci sarà la possibilità di compiere molteplici azioni, ma sempre con lo stesso device. Attraverso un semplice clic sarà infatti possibile pagare l’importo per la sosta sulle strisce blu in oltre 80 città italiane,  fare rifornimento di carburante in 1600 punti vendita convenzionati (sia in città che in autostrada), ma anche per prenotare e pagare una corsa in taxi o saldare il bollo dell’auto.

E non è finita qui: sarà infatti consentito anche di prenotare e pagare lo skipass, saltando la fila e andando direttamente al tornello. Chi attiva il servizio potrà inoltre accedere a 150 parcheggi in struttura nei centri urbani, nei principali aeroporti e stazioni. Chi è abituato a circolare in città come Milano, Roma, Firenze e Torino può ora usufruire del servizio di lavaggio auto in sosta. Tutto avviene in modo davvero semplice: basta parcheggiare la vettura dove sono presenti le strisce blu e pagare il pedaggio; nell’arco di pochi minuti si riceverà sullo smartphone un pop up per prenotare il lavaggio prodotti waterless, biodegradabili e non inquinanti. Una volta terminato tutto, la macchina sarà riportata dove si trovava.

Nel capoluogo lombardo si potrà inoltre prenotare il monopattino elettrico e pagare Area C.

Anche il rifornimento carburante potrà essere pagato con il Telepass (Foto: Pixabay)

Foto in alto – Credits/Fonte: Flickr