alette parasole bosch

Quando ci si mette al volante è fondamentale verificare di essere nelle condizioni adeguate per poter guidare, spesso però la cautela che viene osservata in caso di neve o ghiaccio tende a farci sottovalutare il ruolo svolto dal sole, che potrebbe diminuire la visibilità ed essere un intralcio durante il percorso. Il problema può comunque essere parzialmente risolto attraverso le alette parasole che diventano “intelligenti” nella versione ideata da Bosch che si è aggiudicata il premio Best Innovation al CES (Consumer Electronics Show) di Las Vegas.

Il Bosch Virtual Visor

La cautela quando ci si mette al volante non è mai troppa, anche se spesso si tendono a sottovalutare i possibili rischi generati dalle condizioni atmosferiche, in questa casistica rientra anche il sole.

Spesso, infatti, quando i raggi risultano forti o piuttosto bassi finiscono per insidiare la visibilità ed essere davvero pericolosi.

L’unica soluzione può arrivare, oltre che dall’utilizzo di appositi occhiali, anche dalle alette parasole presenti in ogni abitacolo, ma a volte non sufficienti. Per risolvere in maniera incisiva la situazione, Bosch ha presentato al CES 2020 di Las Vegas la sua ultima invenzione. L’azienda ha infatti mostrato un dispositivo che si basa sull’intelligenza artificiale, in grado di oscurare solo i raggi di sole che finiscono direttamente sugli occhi, insomma, delle “alette parasole intelligenti, il Bosch Virtual Visor.

Le alette parasole Best Innovation al CES di Las Vegas

Il Bosch Virtual Visor consiste in uno schermo LCD dotato di una telecamera rivolta proprio verso il guidatore, in grado di individuare quello che chi è al volante può visualizzare durante il percorso.

La telecamera riesce ad agire grazie a un algoritmo AI che identifica le sezioni del volto colpite dai raggi solari. Questo sistema permette così di oscurare in modo automatico solo quella parte di luce che finisce sugli occhi, mentre il resto dello schermo rimane trasparente. Proprio questo elemento si differenzia dalle tradizionali alette parasole: queste per la loro conformazione finiscono per “tagliare” una parte della visibilità del guidatore.

Si tratta quindi di uno strumento che può essere sfruttato anche in condizioni meteo variabili.

Le capacità del dispositivo sono state apprezzate anche dagli addetti ai lavori del CES 2020 di Las Vegas che gli hanno conferito il premio Best Innovation.

 

Foto: Twitter