Vede la sua auto sfrecciare in direzione opposta e fa arrestare il ladro

La trama di uno scherzo di pessimo gusto è diventata realtà per un 40enne calabrese che, mentre guidava un’altra automobile, ha visto sfrecciare in direzione opposta la sua auto guidata da uno sconosciuto. Le autorità, non appena avvertite, sono riuscite a fermare il ladro e a recuperare l’auto.

Una “fortunata coincidenza”

Nella “disgrazia”, è andata bene a un automobilista di Tortora (CS) che si è ritrovato a incrociare la sua stessa auto percorrendo la S.S 18.

Dopo aver verificato effettivamente il tremendo sospetto (telefonando alla compagna che aveva parcheggiato il mezzo, una Fiat Abarth, presso la Conad di Scalea) ha informato subito il 112 e sono partite le ricerche. L’auto viaggiava verso la Campania, del tutto ignara della “sfortunata coincidenza” che l’aveva vista protagonista. L’uomo alla guida dell’auto rubata, un napoletano di 45 anni, dopo poco tempo è stato bloccato ed arrestato.

Furti di auto in crescita nel 2018

Dopo 5 anni di calo, torna a crescere il numero dei furti di auto in Italia. Il Ministero dell’Interno ha elaborato un documento in cui attesta che nel 2018 i furti di auto sono stati 105.239. Nel 2017 erano stati “solo” 99.987. L’aumento è del 5,2%, una preoccupante inversione di tendenza.

In netto calo anche la percentuale delle auto ritrovate, ferma al 40%. Nel 2007 la percentuale era del 53%. Per questo motivo, il cittadino di Lagonegro protagonista di questa vicenda può ritenersi alquanto fortunato.

Nel 2018, sono 64 mila le auto di cui si sono perse le tracce. A cosa si può imputare questo aumento dei furti? La Lojack, azienda leader nella lotta alle sottrazioni di auto, ha evidenziato che oltre alle tradizionali tecniche di furto si è affiancata una tendenza hi-tech: alcuni dispositivi di ultima generazione sono in grado di forzare un’auto e metterla in moto in meno di un minuto.

La macchina più rubata in assoluto è la Fiat Panda, che tra l’altro è prima anche nella classifica delle auto più vendute. Dopo la Panda, l’automobile più “amata” dai topi d’auto è un altro veicolo Fiat, la 500. A seguire ci sono i classici Suv, da sempre il sogno proibito di molti criminali. Qui troviamo il Range Rover Evoque, la Jeep Renegade, la Toyota Rav4, la Ford Kuga.