Ferrari, ricorso respinto: ordine in Canada resta immutato

Sebastian Vettel risponde alle accuse mosse da Verstappen sulle prestazioni negative della Ferrari sul circuito di Austin. Dopo la risposta di Binotto e Leclerc, il pilota sottolinea come il commento del pilota Red Bull sia del tutto irrilevante e anche “immaturo.

Vettel non le manda a dire a Verstappen

Una direttiva della FIA sul flussometro, e su eventuali altre strategie applicate per migliorare le prestazioni delle auto, unito all’esito deludente delle prestazioni Ferrari sul circuito di Austin è bastato per suscitare il commento di Verstappen che ha usato queste parole a proposito dell’esito del Gp statunitense delle Rosse: “Questo è quello che succede se smetti di barare“.

Come riporta Motorsport.com, dopo le repliche di Binotto e Leclerc, anche Sebastian Vettel ha commentato l’uscita del pilota olandese: “Non c’è molto da dire al riguardo. Penso che quel commento sia stato da immaturo. Lo ignoro perché è irrilevante. Vogliamo rispondere sul circuito“.

Vettel interviene sulle prestazioni della Ferrari

Le prestazioni delle monoposto in Formula Uno sono sempre soggette a cambiamenti, di anno in anno, di stagione in stagione. Per Sebastian Vettel non c’è nulla di strano, come ha sottolineato ai microfoni di Motorsport.com: “Se abbiamo il motore più potente, dico così perché non conosco i dati di potenza degli avversari, allora è un grande risultato da parte nostra, del nostro reparto motori. Negli ultimi cinque anni la Mercedes ha avuto il motore più potente, ma da un paio di mesi siamo in vantaggio, e quindi spero che questa situazione vada avanti per i prossimi cinque anni, e non mi interessa di cosa dica la gente“.