budkowski-ammette-ricciardo-mancherà

La stagione 2020 della Formula Uno sta arrivando alle battute finali. Mancano ancora tre appuntamenti, di cui il primo sarà il Gran Premio del Bahrain, in programma il 29 Novembre.

Il Mondiale Costruttori è già stato assegnato ad Imola alla Mercedes. In Turchia, invece, Hamilton ha portato a casa il settimo Titolo Piloti. La lotta resta ancora aperta per la terza posizione nella classifica dei team. Tra i contendenti, anche la Renault, che è tornata sul podio per ben due volte quest’anno con Ricciardo.

Il pilota australiano, nel 2021 passerà alla McLaren e al suo posto arriverà Alonso, già alle prese con alcune giornate di test. In un’intervista sul sito ufficiale della Formula Uno, l’executive director della scuderia, Marcin Budkowski, ammette che Ricciardo mancherà alla Renault.

Budkowski ammette che Ricciardo mancherà al team non solo per le sue doti da pilota

Nel 2021 Alonso approderà alla Renault, mentre Ricciardo correrà per la McLaren, dove sostituirà Sainz, che diventerà un pilota della Ferrari.

Commentando questo cambio, l’executive director della scuderia, Marcin Budkowski, ammette che Ricciardo mancherà al team: “È al top della sua forma… Sta guidando eccezionalmente bene e questo si vede nei risultati della squadra ma anche nei risultati personali, quindi ovviamente ci mancherà“.

Budkowski ha voluto sottolineare le doti del pilota australiano, che vanno oltre la pista: “Ma ci mancherà anche il personaggio. È un personaggio sorridente e accattivante, un piacere lavorare con lui. Daniel entra nella stanza ed improvvisamente l’umore si alza perché il suo sorriso e il suo entusiasmo sono contagiosi“.

Infine l’executive director ha parlato della buona stagione 2020 della scuderia: “Penso che l’auto sia chiaramente una macchina migliore di quella che avevamo l’anno scorso… Abbiamo affrontato alcune delle principali debolezze che avevamo sulla macchina dell’anno scorso… Questo ci ha ovviamente spinto in avanti“.

Ricciardo parla del suo 2020

Budkowski ammette che Ricciardo mancherà alla Renault nel 2021. Il pilota australiano, dal canto suo, ha rilasciato un’intervista a Motorsport.com in cui parla della sua ultima stagione alla Renault: “Credo che per ora la stagione 2020 sia la più divertente dal 2016. Voglio dire, mi sto davvero godendo la stagione“. Ed ancora: “Mi piace un sacco correre e credo che questo sia anche stato accentuato dal tipo di isolamento fatto durante il lockdown e di aver aspettato così tanto ad iniziare la stagione. Sicuramente aver ritardato l’avvio del Mondiale mi ha fatto aumentare il desiderio di correre, che ora è molto più forte“.

Ricciardo è riuscito a conquistare due podi quest’anno e conferma la sua soddisfazione: “Sicuramente questa stagione è la migliore, la più soddisfacente… Mi sto divertendo per quello che faccio. Dipende da quanto ti metti in gioco. Anche se vinci tutte le gare, a volte può essere dura per un pilota“.

Il pilota ha invece sottolineato che l’anno peggiore per la sua carriera è stato il 2018 alla Red Bull: “Penso che l’ultimo anno alla Red Bull, nel 2018, sia stato emotivamente il più difficile perché all’inizio anno sembrava che stessi lottando per il titolo… Ma nell’ultima parte ho fatto un ritiro dietro l’altro“.

Infine Ricciardo ha parlato dei progressi raggiunti con la Renault: “L’anno scorso è stato comunque divertente anche se non abbiamo ottenuto i risultati che cercavamo… Quest’anno, però, è stato sicuramente più divertente, perché quello che abbiamo costruito l’anno scorso ha dato risultati davvero buoni“.

Leggi anche:

Hamilton vince il Mondiale 2020, eguaglia così il record di Schumacher

La stagione 2020 va alla Mercedes. Un altro titolo per la scuderia tedesca

Alonso torna in pista con una monoposto di Formula Uno

Foto in alto: Instagram Renault