charles leclerc

Il giovanissimo pilota monegasco Charles Leclerc ha partecipato ieri all’Autosport International Show di Birmingham dove ha concesso un’intervista a giornalisti e fan e ha rilasciato delle dichiarazioni sul suo lavoro e la sua vita personale. Il pilota ha poi confessato un recente “scontro” con la Ferrari. Secondo le sue dichiarazioni a Autosport, avrebbe fatto un lancio in paracadute senza aver chiesto autorizzazione prima.

Il lancio dal paracadute e le regole contrattuali

Sicuramente non sono state un caso le domande a Leclerc sul rispetto delle regole contrattuali che stabiliscono l’obbligo dei piloti di chiedere il permesso prima di realizzare delle attività che possono essere rischiose.

Lui ha affermato di seguire sempre i protocolli, tranne nel periodo di ferie invernali dove ha deciso di fare un lancio in paracadute a Dubai, senza pensarci troppo. Il pilota ha infatti ironizzato: “Ho fatto un’eccezione: mi sono detto che nel caso in cui fosse andata male non sarei stato lì per essere rimproverato…”.

La reazione della Ferrari

Sull’account Instagram del giovane monegasco si può vedere il post con le foto del salto, che ha accompagnato con una didascalia molto entusiasta, assicurando che il prossimo step sarebbe fare il lancio da solo.

Ciò nonostante, pare che la reazione della Ferrari l’abbia indotto a ripensarci, visto che nell’intervista a Autosport ha assicurato che è stata un’esperienza spettacolare, ma che non lo rifarebbe.

La macchina dei sogni

Parlando della sua passione per la Formula 1, Leclerc ha anche svelato quale tra le vecchie macchine Ferrari vorrebbe testare e lui ha scelto la 2004 F1. Queste sono state le sue parole: “Era estremamente veloce e vorrei guidare con quel suono, penso che quello sia ciò che manca un pochino en la F1 al momento. E guidare una roba del genere ti dona tante emozioni”.

Foto in alto: Instagram Charles Leclerc