coronavirus formula uno

L’epidemia mondiale scaturita dal virus denominato “Coronavirus” desta molta preoccupazione ormai da settimane. In tutti i Paesi sono state intraprese delle misure straordinarie per cercare di contrastarne la diffusione.

Soprattutto la Cina, Paese d’origine del virus e con un altissimo numero di contagiati, vive in questo momento una situazione di massima allerta, che ostacola il normale svolgersi della vita.

Anche il mondo sportivo è stato coinvolto in questo stato di cose.

La Shanghai Sports Federation ha infatti deciso di sospendere tutte le manifestazioni sportive fino al mese di aprile. La causa di questa decisione è naturalmente il terribile virus. Come già anticipato, la FIA sta monitorando la situazione in Cina e non è escluso che il Gp di Formula 1 previsto per il 19 aprile venga rimandato.

Il Gran Premio di Shanghai è in programma il 19 aprile

La Shanghai Sports Federation è l’organizzazione che si occupa della gestione di tutti gli eventi sportivi che hanno luogo a Shanghai.

Anche il GP di Cina di Formula 1, viene disputato sul circuito della metropoli cinese.

Da calendario il Gran Premio dovrebbe avere luogo il prossimo 19 aprile, ma sarà davvero possibile disputarlo? La Shanghai Sports Federation non si è ancora espressa direttamente riguardo il destino della corsa in questione, ma la sospensione sembra sempre più probabile, soprattutto dopo l’annullamento dell’E-Prix di Sanya di Formula E. Oltre a questa gara, anche le qualificazioni alle Olimpiadi sono state spostate in altri Paesi, mentre sono stati rinviati i mondiali di atletica indoor.

Tutte le ipotesi sullo spostamento del GP in Cina

In attesa della decisione, si stanno ipotizzando possibili date di recupero. Le possibilità potrebbero essere: lo scambio della data con quella di un altro GP, il posticipo dopo la fine del campionato o l’inserimento a fine settembre/inizio ottobre, periodo in cui si disputano gli altri Grand Premi asiatici. Ma logisticamente il tutto sembra piuttosto complicato.

Anche Ross Brawn si è espresso a riguardo, come riportato da La Repubblica: “Stiamo aspettando che il promotore e le autorità cinesi prendano la decisione finale. Hanno annullato tutti gli eventi pubblici a marzo. Quindi nessun evento o attività sportiva pubblica“. Il Direttore Generale Motorsport di Liberty Media ha ipotizzato una data massima entro la quale la decisione dovrà essere intrapresa: “Penso che diventerà chiaro nella prossima settimana o fra due cosa accadrà“.