Charles Leclerc bilancio 2020

Il pilota di F1 Charles Leclerc si è dimostrato soddisfatto della stagione 2020, nonostante le difficoltà della Ferrari e i problemi legati alla pandemia di Covid-19. Il monegasco, infatti, ha confermato le doti importanti che aveva già messo in mostra in occasione della sua prima stagione trascorsa a Maranello e sogna di poter riportare in Italia un titolo che manca ormai dal 2007. Emblematica la differenza di rendimento con il suo compagno di squadra Sebastian Vettel: 98 punti per lui, solo 33 per il tedesco, che ora si trasferirà all’Aston Martin.

Charles Leclerc e il suo bilancio 2020: perché è soddisfatto

A stagione ormai archiviata, Charles Leclerc fa il suo bilancio del 2020, anno che non ha regalato grandi soddisfazioni alla Ferrari, ma in cui lui è stato una delle poche liete della scuderia.

Credo che ci siano due lati della stagione per me – sono le sue parole riportate da Motorsport.com -. Per me stesso, penso che sia stata la mia miglior stagione in F1. Quello che ho dimostrato in pista, sono molto contento della mia stagione. Ho corso dei rischi, che per la maggior parte delle volte sono andati bene, e ci hanno fatto guadagnare molti punti. In alcune occasioni, però, non è andata come volevo ed abbiamo perso dei punti. Ma credo che, d’altra parte, la stagione sia stata molto positiva dal punto di vista delle mie prestazioni. Per cui sono molto contento, e ora non vedo l’ora che arrivi l’anno prossimo per vedere quanto miglioreremo”.

Il rapporto controverso con Verstappen

Il bilancio 2020 di Charles Leclerc non si è limitato a quanto accaduto in pista, ma ha voluto andare oltre e pensare alle sfide che lo attendono negli anni a venire. A detta di molti addetti ai lavori, tanto lui come Max Verstappen saranno i protagonisti delle gare mondiali, e si specola molto sulla loro rivalità.

Al riguardo, il monegasco confessa che l’inizio con Verstappen è stato un po aspro ma che, con gli anni, sono riusciti ad avvicinarsi: “Da piccoli non ci potevamo vedere confessa Leclerc – ma con il tempo, ora siamo più maturi, parliamo e ci sono stati grandi progressi. È un bravo ragazzo ma, alla fine, quando mettiamo il casco, torna la competizione che c’era già al tempo dei kart” – ha concluso.

Leggi anche:

Mattia Binotto non ha dubbi: “Sainz e Leclerc partono alla pari”

Striscia la notizia consegna il Tapiro d’Oro a Charles Leclerc: la reazione del pilota

Charles Leclerc saluta Sebastian Vettel dopo la sua ultima gara in Ferrari: “È la fine di un’epoca”

Foto in alto: Twitter Charles Leclerc